NULL
Novità Irpef - Ires
23 Luglio 2011

La quantita’ di farina utilizzata puo’ essere un importante indice di accertamento degli effettivi ricavi di una pizzeria.

Scarica il pdf

Nell’Ordinanza n. 15580 del 14 luglio 2011, la Corte di Cassazione ha respinto il ricorso del contribuente nel quale si sosteneva l’illegittimità di un accertamento con metodo analitico induttivo, effettuato dall’Amministrazione finanziaria nei confronti di una ditta individuale che svolge attività di ristorazione (in particolare, pizzeria ristorante), sulla base della discordanza tra la quantità della farina utilizzata per produrre la pizza e la quantità di coperti dichiarati.

In particolare, il contribuente aveva contestato che l’accertamento in questione fosse stato eseguito senza considerare che una parte della farina può essere utilizzata per la preparazione di altri cibi comunemente preparati nell’attività oggetto di controllo, come fritti, creme, primi piatti, pasta fatta in casa e crepes.

La Suprema Corte ha riconosciuto come inammissibili le censure proposte avverso la sentenza impugnata in quanto non specifiche. Inoltre, le censure mosse dal contribuente sarebbero state prive di una precisa indicazione di carenze o lacune delle argomentazioni sulle quali si è basata la decisione impugnata. Sulla base di tale considerazioni procedurali, la Corte di Cassazione è giunta a confermare la decisione della Commissione Tributaria Regionale, riconoscendo come valido indice per gli accertamenti del Fisco la quantità di materia prima usata dai piccoli artigiani e commercianti (in questo caso la farina).
   

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
20 Maggio 2022
Legge di Bilancio per il 2022: tutti i chiarimenti sulle proroghe dei crediti d’imposta.

Nella Circolare n. 14 del 17 maggio 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito diversi...

20 Maggio 2022
Trattamento fiscale agevolato per i premi di risultato: no se previsti solo da regolamenti aziendali.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate sulla tassazione dei premi di...

20 Maggio 2022
Superbonus: possibile esercitare l’opzione per la cessione solo per un tipo di intervento.

Un nuovo quesito sul Superbonus è stato posto all'attenzione dell'Agenzia delle...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto