Scadenzario fiscale

Scadenzario fiscale

Consulta le principali scadenze del mese di: GIUGNO 2020  

 

1 GIUGNO 2020:

  • VERSAMENTI.
  • Contratti di locazione: versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/05/2020 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/05/2020. Il versamento può essere differito al 30 giugno 2020, senza applicazione di sanzioni, in conseguenza del differimento a tale data dell’obbligo di comunicazione della proroga dei contratti ai sensi dell’art. 62, commi 1 e 6, del DL 18/2020.
  • Enti non commerciali e agricoltori esonerati: Liquidazione e versamento dell’Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente

 

  • DICHIARAZIONI.
  • Enti non commerciali e agricoltori esonerati: presentazione INTRA 12 Dichiarazione mensile degli acquisti di beni e servizi da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato effettuati dagli enti non soggetti passivi IVA e dagli agricoltori esonerati (Modello INTRA 12). Ai sensi del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, art. 62, commi 1 e 6, l’adempimento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020 senza applicazione di sanzioni.

 

  • COMUNICAZIONI.
  • Comunicazione liquidazioni periodiche IVA effettuate nel primo trimestre solare precedente Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel primo trimestre solare del 2020, da effettuare utilizzando il modello “Comunicazione liquidazioni periodiche IVA”. Ai sensi del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, art. 62, commi 1 e 6, l’adempimento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020 senza applicazione di sanzioni.

 

  • ADEMPIMENTI CONTABILI.
  • Estromissione agevolata di beni dall’impresa individuale Scade il termine per effettuare l’estromissione agevolata dei beni strumentali di cui all’art. 43, comma 2, del D.P.R. n. 917/1986 dall’impresa individuale avvalendosi dell’opzione prevista dall’art. 1, comma 690, della legge n. 160/2019 che richiama l’art. 1, comma 121, della legge n. 208/2015. Ai sensi del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, art. 62, commi 1 e 6, l’adempimento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020 senza applicazione di sanzioni.

 

 

16 GIUGNO 2020:

  • VERSAMENTI.
  • Versamento dell’imposta sugli intrattenimenti relativi alle attività svolte con carattere di continuità nel mese precedente
  • Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente.
  • Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al mese precedente
  • Soggetti che hanno affidato a terzi la contabilità: Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al secondo mese precedente
  • Enti pubblici con vincolo di tesoreria unica: liquidazione e versamento Iva mese precedente
  • Split payment: versamento dell’IVA dovuta dalle pubbliche amministrazioni non soggetti passivi IVA a seguito di “scissione dei pagamenti” ai sensi dell’articolo 17-ter del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633
  • Soggetti passivi che facilitano, tramite l’uso di un’interfaccia elettronica quale un mercato virtuale, una piattaforma, un portale o mezzi analoghi, le vendite a distanza di telefoni cellulari, console da gioco, tablet PC e laptop: liquidazione e versamento IVA relativa al mese precedente
  • Versamento rata del saldo Iva dovuta in base alla dichiarazione annuale Versamento 4° rata del saldo IVA relativo all’anno d’imposta 2019 risultante dalla dichiarazione annuale, aumentando dello 0,33% mensile – dovuto a titolo di interessi – l’importo di ogni rata successiva alla prima (per la presente rata, 0,99%)

 

  • COMUNICAZIONI.
  • Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche riferiti al mese precedente (Articolo 5, comma 1, del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, 13 maggio 2016, n. 94

 

  • ADEMPIMENTI CONTABILI.
  • Soggetti IVA: Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione nonché le fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente
  • ASD, Pro-loco e altre associazioni: Dette associazioni devono annotare, anche con un’unica registrazione, l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali, con riferimento al mese precedente
  • Estromissione agevolata di beni dall’impresa individuale: Versamento del 40% dell’imposta sostitutiva dell’Irpef e dell’Irap nella misura dell’8% della differenza tra il valore normale di tali beni ed il relativo valore fiscalmente riconosciuto, avvalendosi dell’opzione prevista dall’art. 1, comma 66, della legge n. 145/2018 che richiama l’art. 1, comma 121, della legge n. 208/2015
  • Esercenti commercio al minuto : Registrazione, anche cumulativa, delle operazioni per le quali è rilasciato lo scontrino fiscale o la ricevuta fiscale, effettuate nel mese solare precedente

 

22 GIUGNO 2020:

  • COMUNICAZIONI.
  • Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente (Articolo 5, comma 2, del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, 13 maggio 2016, n. 94).

 

 

25 GIUGNO 2020:

  • DICHIARAZIONI
  • Scadenza del termine per la PRESENTAZIONE degli ELENCHI riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE (adempimento per gli operatori intracomunitari con obbligo mensile).

 

30 GIUGNO 2020:

  • DICHIARAZIONI
  • Dichiarazione dei redditi delle persone fisiche: Presentazione, in formato cartaceo, della dichiarazione dei redditi modello “REDDITI Persone Fisiche 2020″ e della scelta per la destinazione dell’otto per mille, del cinque per mille e del due per mille dell’Irpef.
  • Enti non commerciali e agricoltori esonerati: presentazione INTRA 12 Dichiarazione mensile degli acquisti di beni e servizi da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato effettuati dagli enti non soggetti passivi IVA e dagli agricoltori esonerati (Modello INTRA 12)

 

 

  • VERSAMENTI
  • IRPEF: Versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell’Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2019 e di primo acconto per l’anno 2020, senza alcuna maggiorazione
  • IVIE: Versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell’imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati, risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2019 e di primo acconto per l’anno 2020, senza alcuna maggiorazione
  • IVAFE: Versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell’imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero, risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2019 e di primo acconto per l’anno 2020, senza alcuna maggiorazione
  • CEDOLARE SECCA: Versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell’imposta sostitutiva operata nella forma della “cedolare secca”, a titolo di saldo per l’anno 2019 e di primo acconto per l’anno 2020, senza alcuna maggiorazione
  • Enti non commerciali e agricoltori esonerati: Liquidazione e versamento dell’Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente
  • IVA: Versamento, in unica soluzione o come prima rata, del saldo IVA relativo al 2019 risultante dalla dichiarazione IVA annuale, maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16/03/2020 – 30/06/2020
  • Soggetti Ires: Versamento, in unica soluzione o come prima rata, del saldo IVA relativo al 2019 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16/03/2020 – 30/06/2020
  • Soggetti Ires: Versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell’Ires, a titolo di saldo per l’anno 2019 e di primo acconto per l’anno 2020, senza alcuna maggiorazione.
  • IRAP: Versamento, in unica soluzione o come prima rata, delI’Irap risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2019 e di primo acconto per l’anno 2020, senza alcuna maggiorazione. Il versamento deve essere effettuato esclusivamente dai soggetti individuati nell’articolo 24, comma 2, del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34
  • Regime forfetario agevolato: Versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell’imposta sostitutiva dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali e dell’IRAP dovuta in base alla dichiarazione dei redditi REDDITI Persone Fisiche 2020, a titolo di saldo per l’anno 2019 e di primo acconto per l’anno 2020, senza alcuna maggiorazione
  • Regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità: Versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell’imposta sostitutiva dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali dovuta in base alla dichiarazione dei redditi REDDITI Persone Fisiche 2020, a titolo di saldo per l’anno 2019 e di primo acconto per l’anno 2020, senza alcuna maggiorazione
  • Addizionale Comunale all’IRPEF: Versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell’addizionale comunale all’Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2019 e di primo acconto per l’anno 2020, senza alcuna maggiorazione
  • Versamento della rata bimestrale dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale Versamento della 3° rata bimestrale dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale relativa alla dichiarazione presentata entro il 31 gennaio 2020

 

 

Per visualizzare tutte le scadenze è consigliabile consultare il Sito web istituzionale dell’Agenzia delle Entrate.