string(15) "sidebar rimossa"

La Rete di imprese

Scarica il pdf

Il contratto di rete d’impresa è uno strumento innovativo che crea una collaborazioni tra imprese, appunto una rete, con il quale mettono in comune risorse, programmi e conoscenze tecniche, per poter affrontare insieme il mercato sempre più competitivo, una crescita economica o tecnica, raggiungere obiettivi comuni.

Il contratto di rete d’imprese è stato introdotto in Italia con l’articolo 3 del Decreto legge 5/2009, convertito con Legge 33/2009 e modificato con Legge 99/2009.

Il contratto deve essere redatto per atto pubblico o per scrittura privata autenticata.

Si può prevedere anche un fondo patrimoniale.

Il contratto di rete di imprese va iscritto nella sezione del registro delle imprese presso cui è iscritto ciascun partecipante.

Bisogna distinguere la rete soggetto e la rete contratto.
La rete soggetto, se dotato di fondo patrimoniale, può acquisire la soggettività giuridica e diventa soggetto di diritto e distinto dai partecipanti. Quindi è fiscalmente autonomo, e ha una sua partita iva, con adempimenti propri, e una propria posizione nel registro delle imprese.
La rete soggetto invece produce gli effetti direttamente in capo ai soggetti partecipanti. Ognuna è responsabile delle conseguente giuridiche della rete.

Perchè fare una rete di imprese? Quali sono i vantaggi?

La rete di imprese permette ai partecipanti di migliorare la produttività e la competitività, sviluppare prodotti o servizi innovativi, razionalizzare i costi di gestione, condividere conoscenze tecniche e gestionali, agevolare l’acquisizione di mercati esteri. Può essere uno strumento per favorire l’integrazione della filiera, per una maggiore capacità produttiva oppure semplicemente per una maggiore visibilità.

Questo vale soprattutto per le piccole e medie imprese che avrebbero problemi legati alla loro dimensione e all’acquisizione di certe conoscenze o risorse.

E’ importante quindi avere uno scopo comune. I partecipanti infatti creano un programma comune con cui scambiarsi informazioni tecniche, commerciali, gestionali, o prestazioni di servizio gestire insieme un investimento o la ricerca di sviluppo di prodotti, strutture o servizi, cosi come anche gestire insieme il lavoro dei dipendenti.

Le imprese possono quindi essere in ambiti diversi e affini o nello stesso ambito.

Con il contratto di rete, è possibile anche accedere a finanziamenti ed altre agevolazioni.

Il registro imprese conta circa 45.000 imprese coinvolte in contratti di rete d’imprese e che considerano questo ottimo strumento.

Richiedi ora una consulenza su come creare la tua rete d’impresa

Articoli correlati
12 Aprile 2024
Hai ricevuto la busta paga e non ti è stata retribuita la festività per il giorno di Pasqua? Ecco il motivo

Molti lavoratori non hanno ricevuto in busta paga alcuna retribuzione per la...

12 Aprile 2024
Detrazione Irpef 2023 invariata per atenei non statali

Le regole relative alla detrazione Irpef per le spese universitarie sostenute presso...

12 Aprile 2024
Stock option da Oic a Ias/Ifrs, deducibili solo nell’anno di passaggio

Il passaggio dalle norme contabili nazionali (Oic) agli standard internazionali...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto