Novità Irpef - Ires
10 Aprile 2015

Addizionale regionale all’Irpef: le aliquote devono essere trasmesse dalle Regioni per essere poi pubblicate

Scarica il pdf

Con un Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 3 aprile 2015, sono state definite le modalità con le quali le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano dovranno inviare i dati rilevanti per la determinazione dell’addizionale regionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche, affinché possano essere pubblicati sul sito internet del Dipartimento delle Finanze.

In questo modo, i contribuenti, i sostituti d’imposta, i centri di assistenza fiscale e gli altri intermediari potranno conoscere in modo semplice ed immediato le aliquote dell’addizionale regionale all’Irpef.

I dati che devono essere inviati sono elencati in una tabella allegata al Decreto. Dovranno essere inseriti, secondo le indicazioni riportate nella tabella, in un foglio di calcolo che segua la struttura della tabella medesima.

I dati dovranno essere trasmessi, entro il 31 gennaio dell’anno al quale si riferisce l’addizionale, esclusivamente per via telematica, mediante posta elettronica certificata.

Nel caso in cui vengano effettuate delle variazioni dei dati rilevanti ai fini della determinazione dell’addizionale regionale all’Irpef, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano dovranno ritrasmettere i dati, mediante la tabella suddetta, relativi alle aliquote complessivamente applicabili, entro trenta giorni dalla data di adozione dei provvedimenti di modifica.

I dati trasmessi verranno pubblicati sul sito internet del Dipartimento delle Finanze, entro i sette giorni lavorativi successivi alla data di ricezione dei dati.

Nel Decreto, è stato specificato che le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, in questa prima fase, dovranno trasmettere i dati rilevanti ai fini della determinazione dell’addizionale regionale all’Irpef per l’anno 2015 entro i 15 giorni successivi alla data di pubblicazione del Decreto nella Gazzetta Ufficiale.

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto