NULL
Novità Irpef - Ires
11 Settembre 2009

Deducibilità interessi passivi e attività prevalente: Risoluzione delle Entrate

Scarica il pdf

Con Risoluzione 3 agosto 2009, n. 200, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’esclusione dalle limitazioni alla deducibilità degli interessi passivi (ai sensi dell’art. 96, TUIR), prevista per le società il cui capitale sociale è sottoscritto prevalentemente da Enti pubblici, opera a condizione che l’attività di costruzione/gestione di impianti per la fornitura di acqua, energia e teleriscaldamento nonché di impianti per lo smaltimento e la depurazione, sia esercitata in via prevalente.

In pratica, il limite alla deducibilità degli interessi passivi, per una società a partecipazione pubblica che svolge più attività, è superabile soltanto se il maggior ammontare dei ricavi proviene dall’esercizio di un’attività espressamente esclusa dalla norma e che, in tal modo, acquista il requisito della prevalenza.

Si ricorda che il requisito della prevalenza va accertato con riferimento al volume di ricavi conseguiti.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
27 Maggio 2022
Decreto Aiuti: un’indennità una tantum per lavoratori e pensionati.

Con un Decreto Legge pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 17 maggio 2022 ed entrato...

27 Maggio 2022
Decreto Aiuti: rafforzamento degli aiuti a imprese e famiglie per l’acquisto di energia elettrica, gas naturale e carburante.

Con un Decreto Legge pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 17 maggio 2022 ed entrato...

27 Maggio 2022
Bonus benzina 2022: cos’è e come funziona

Bonus benzina 2022: cos’è e come funziona A seguito del forte innalzamento dei...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto