IFRS 3 Aggregazioni aziendali – Appendice A

Definizione dei termini

Questa appendice è parte integrante dell’IFRS.

Data di acquisizione

La data in cui l’acquirente ottiene effettivamente il con­trollo dell’acquisito.

Data dell’accordo

La data in cui viene raggiunto e, nel caso di entità quotate, annunciato pubblicamente, un accordo sostanziale tra le entità che partecipano all’aggregazione. In caso di offerta

Attività aziendale

Un insieme di attività e beni integrati condotti e gestiti allo scopo di assicurare:

(a) agli investitori un rendimento; o

(b) ai soci di entità a scopo mutualistico e ai partecipanti minori costi o altri benefici economici, in modo diretto e proporzionale.

Un’attività aziendale in genere è costituita da fattori di produzione, processi applicati a tali fattori e dalla produzione conseguente che è o sarà utilizzata per generare ricavi. In presenza di avviamento, in un insieme trasferito di attività e passività, si deve presumere che tale insieme sia un’attività aziendale.

Aggregazione aziendale

L’unione di entità o attività aziendali distinte in un’unica entità tenuta alla redazione del bilancio.

Aggregazione aziendale a cui partecipano entità o attività aziendali sotto controllo comune

Un’aggregazione aziendale in cui tutte le entità o le attività aziendali partecipanti all’aggregazione sono definitivamente controllate dalla stessa parte o parti sia prima, sia dopo l’aggregazione, e tale controllo non è transitorio.

Passività potenziale

La definizione di passività potenziale è quella fornita nello IAS 37, Accantonamenti, passività e passività potenziali, ossia:

(a) una possibile obbligazione che deriva da eventi passati e la cui esistenza sarà confermata solo dal verificarsi o meno di uno o più eventi futuri incerti non interamente controllati dell’entità; o

(b) un’obbligazione attuale che deriva da eventi passati ma che non è rilevata perché:

(i) non è probabile che sarà necessario l’impiego di risorse atte a produrre benefici economici per

estinguere l’obbligazione; o

(i) l’importo dell’obbligazione non può essere determinato con sufficiente attendibilità.

Controllo

Il potere di determinare le politiche finanziarie e gestionali di un’entità o attività aziendale al fine di ottenere benefici dalle sue attività.

Data dello scambio

Quando un’aggregazione aziendale viene realizzata con un’unica operazione di scambio, la data dello scambio coincide con la data di acquisizione. Quando una aggregazione aziendale prevede una sola operazione di scambio, ad esempio quando viene realizzata in più fasi con acquisti sequenziali di azioni, la data dello scambio è la data in cui ogni singolo investimento viene rilevato nel bilancio dell’acquirente.

Fair value (valore equo) 

Il corrispettivo al quale un’attività può essere scambiata, o una passività estinta, in una libera transazione fra parti consapevoli e disponibili.

Avviamento

Benefici economici futuri derivanti da attività che non possono essere individualmente identificate e separata­mente rilevate.

Attività immateriale

La definizione di attività immateriale è quella fornita nello IAS 38 Attività immateriali, ossia un’attività non monetaria identificabile priva di consistenza fisica.

Joint venture

La definizione di joint venture è quella fornita nello IAS 31 Partecipazioni in joint venture, ossia un accordo con­trattuale con il quale due o più parti intraprendono un’attività economica sottoposta a controllo congiunto.

Interessenza di terzi

Quella parte del risultato economico e del patrimonio netto di una controllata attribuibile alle interessenze non dete­nute, direttamente o indirettamente attraverso controllate, dalla capogruppo.

Entità a scopo

Entità diversa da un’entità di proprietà di un investitore, mutualisticoad esempio una mutua assicuratrice o un’entità cooperati­va, che fornisce a costi minori o eroga altri benefici in modo diretto e proporzionale ai soci e partecipanti.

Controllante

Entità che possiede una o più società controllate.

Probabile

Più probabile che non.

Entità tenuta alla redazione del bilancio

Entità sul cui bilancio, redatto con scopi di carattere generale, si basano gli utilizzatori per ottenere delle informa­zioni utili al fine di prendere decisioni sull’impiego di ri­sorse. L’entità che redige il bilancio può essere una singola entità o un gruppo costituito da una controllante e da tutte le sue controllate.

Società controllata

Entità, anche senza personalità giuridica, come nel caso di una partnership, controllata da un’altra entità (nota come controllante).

Torna all’Indice dello IFRS 3 Aggregazioni aziendali

Torna all’Indice dei Principi contabili internazionali