NULL
Novità Irpef - Ires
14 Novembre 2014

Plusvalenza da vendita di un immobile: criteri specifici per l’accertamento dell’imposta sui redditi d’impresa

Scarica il pdf

La Corte di Cassazione, nella Sentenza n. 24054 del 12 novembre 2014, ha affermato che, in tema di accertamento delle imposte sui redditi d’impresa, per la determinazione della plusvalenza realizzata con la vendita di un immobile, occorre aver riguardo alla differenza tra il prezzo di cessione e quello di acquisto, e non al valore di mercato del bene, come per l’imposta di registro.

Infatti, i principi relativi alla determinazione del valore di un bene che viene trasferito sono diversi a seconda dell’imposta da applicare.

Quindi, secondo la Suprema Corte, in presenza di contabilità formalmente regolare, per procedere all’accertamento previsto dell’articolo 39, primo comma, lettera d), del D.P.R. n. 600 del 29 settembre 1973, le valutazioni effettuate dall’U.T.E. non possono rappresentare da sole elementi sufficienti per giustificare una rettifica in contrasto con le risultanze contabili, ma possono essere vagliate nel contesto della situazione contabile ed economica dell’impresa e, nel caso in cui concorrano con altre indicazioni documentali o presuntive gravi, precise e concordanti (come l’assoluta sproporzione tra il corrispettivo dichiarato ed il valore dell’immobile), possono costituire elementi validi per la determinazione dei redditi da accertare.

Articoli correlati
1 Marzo 2024
Semplificazioni e novità del decreto adempimenti in vigore

Il Decreto legislativo adempimenti in vigore, caratterizzato da numerose innovazioni e...

1 Marzo 2024
La gestione separata

La gestione separata è un fondo pensionistico in cui i lavoratori parasubordinati,...

1 Marzo 2024
Aggiunti nuovi comuni nell’Archivio dei Comuni e Stati esteri

L'archivio dei Comuni e Stati esteri si è arricchito di quattro nuove realtà...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto