Novità Irpef - Ires
27 Luglio 2013

Irap: la presenza di beni strumentali di valore superiore a 15.000 Euro non giustifica di per se’ l’applicazione dell’imposta.

Scarica il pdf

La Sesta Sezione Civile della Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 18108 del 25 luglio 2013, ha accolto il ricorso proposto da un contribuente che si era visto rigettare la richiesta di rimborso dell’Irap versata.

Il Giudice che aveva pronunciato la Sentenza impugnata aveva, secondo la Suprema Corte, erroneamente fatto acritico riferimento ad una Circolare dell’Agenzia delle Entrate (la n. 45 del 2008) in base alla quale è da ritenersi sufficiente, per l’applicazione dell’Irap, la presenza di beni strumentali di valore superiore a 15.000 Euro.

Secondo la Cassazione, invece, l’assoggettamento ad Irap richiede un analitico esame delle spese affrontate dal contribuente, con specifica considerazione delle esigenze di chi esercita l’attività medica, per cui sono indispensabili strumenti di una certa consistenza e caratteristiche.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
14 Maggio 2021
Rimborsi per spese sostenute da lavoratori in smart working: tassabili se non collegati a criteri oggettivi.

L'Agenzia delle Entrate si è pronunciata nuovamente riguardo alla tassabilità dei...

14 Maggio 2021
Attestazioni rilasciate a medici che chiedono un indennizzo per isolamento da Covid: sì all’imposta di bollo.

Nuova questione affrontata dall'Agenzia delle Entrate. Si tratta dell'applicabilità...

14 Maggio 2021
Interventi in aree per fiere e convegni: quando è ammesso il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro?

L'Agenzia delle Entrate è intervenuta a fornire nuovi chiarimenti riguardo...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto