Novità Irpef - Ires
15 Dicembre 2007

Giudici e redditi da lavoro autonomo: Risoluzione delle Entrate

Scarica il pdf

Con Risoluzione 11 dicembre 2007, n. 363, l’Agenzia delle Entrate, ha risposto all’istanza di interpello formulata dal Ministero di Grazia e Giustizia, in merito alla corretta disciplina applicabile, ai fini IRPEF, alle indennità percepite dai magistrati per l’attività resa in uno studio associato o in un’associazione professionale.

Secondo l’Agenzia, sono da considerarsi redditi assimilati al lavoro dipendente, anche se conseguiti nell’esercizio di arti e professioni, solamente i compensi previsti per le tre categorie di giudici onorari, elencati nell’art. 50, comma 1, lettera f), TUIR:

  • Membri di commissione tributaria;
  • Giudici di pace;
  • Esperti del tribunale di sorveglianza.

In tutte le altre ipotesi, i compensi conseguiti nell’esercizio di pubbliche funzioni, sono da considerarsi a tutti gli effetti redditi da lavoro autonomo.

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
11 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: al via nuovi contributi a fondo perduto.

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 25 maggio 2021 ed è entrato in vigore...

11 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: aiuti per le attività chiuse, proroga credito d’imposta per locazioni non abitative e riduzioni Tari.

Ecco nuove ed ulteriori misure introdotte con il cosiddetto Decreto "Sostegni...

11 Giugno 2021
Dichiarazione dei redditi 2021: chiarimenti sulla compilazione in caso di indennità di disoccupazione percepita nel 2020.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo alla compilazione della...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto