Compensazione dei debiti da accertamento tributario con i crediti certificati nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni: approvato il nuovo modello F24 da utilizzare solo per via telematica.

0 Flares 0 Flares ×

Con un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 31 gennaio 2014 è stato approvato il nuovo modello di versamento “F24 Crediti PP.AA.”.

Tale modello deve essere utilizzato per il pagamento delle somme dovute in applicazione di istituti definitori della pretesa tributaria e deflativi del contenzioso tributario mediante compensazione dei crediti vantati nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni e debitamente certificati (newsletter Misterfisco del 27 gennaio 2014).

Nel campo “numero certificazione credito” dovrà essere indicato il numero della certificazione del credito utilizzato in compensazione.

Nel Provvedimento è stato precisato che con una successiva Risoluzione verranno istituiti i codici tributo da utilizzare per la compensazione dei crediti certificati.

Il nuovo modello sarà disponibile esclusivamente in formato elettronico, sul sito web dell’Agenzia delle Entrate, e dovrà essere trasmesso esclusivamente tramite i servizi telematici dell’Agenzia.

Nel Provvedimento è stato anche ricordato che qualora non vengano rispettate tutte le condizioni previste dal Decreto del Ministro dell’Economia del 14 gennaio 2014 per la compensazione, tutti i pagamenti inseriti nel modello saranno considerati come non avvenuti e ne verrà data comunicazione al soggetto che ha trasmesso telematicamente il modello, tramite un’apposita ricevuta consultabile sul sito dei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Con il Provvedimento del 31 gennaio 2014 sono state, altresì, approvate le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati relativi ai crediti utilizzati ed ai versamenti unitari effettuati in via telematica utilizzando il nuovo modello.

Infine, è stato approvato anche il conseguente nuovo modello di quietanza dei versamenti eseguiti mediante F24 telematico.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.