Altre Novità
21 Gennaio 2012

I versamenti ed i prelevamenti bancari di importo superiore a 1.000 Euro sono ancora possibili: cosi’ afferma l’ABI in una propria Circolare.

Scarica il pdf

Con la Circolare n. 46 dell’11 gennaio 2012, l’ABI (Associazione Bancaria Italiana) ha chiarito che, anche a seguito dell’introduzione del limite dei 1.000 Euro per l’uso del contante (articolo 12 del Decreto “salva Italia”), devono essere considerati legittimi i versamenti ed i prelevamenti bancari in contanti di importo superiore ai 1.000 Euro, effettuati dai titolari di conti correnti o di libretti di deposito.

In questi casi, infatti, mancherebbe il presupposto del trasferimento di denaro contante ad un terzo, in quanto il denaro rimarrebbe sempre nella disponibilità del soggetto che effettua l’operazione.

L’Abi ha sottolineato che le Banche sono comunque tenute ad assolvere agli altri obblighi in materia di antiriciclaggio, controllando soprattutto quei clienti che effettuano numerose operazioni di versamento e prelevamento in contanti ed effettuando, se ricorrono i presupposti, le segnalazioni obbligatorie.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto