agricoltura 8

Irap nel settore agricolo: tutti i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

1 Flares 1 Flares ×

L’Agenzia delle Entrate ha riportato, nella Risoluzione n. 93 del 18 luglio 2017, le risposte ad una serie di quesiti posti in merito alle modalità di determinazione del valore della produzione dell’Irap ed alla compilazione della dichiarazione Irap 2017 da parte di coloro che svolgono attività agricole.

L’Agenzia delle Entrate ha, dapprima, ricordato che la Legge di Stabilità per il 2016 ha previsto l’esclusione dall’Irap per coloro che svolgono le attività alle quali veniva in precedenza applicata l’aliquota ridotta dell’1,9 %, ossia per:

  • coloro che svolgono un’attività agricola ai sensi dell’articolo 32 del TUIR;
  • le cooperative ed i consorzi che forniscono in via principale servizi nel settore selvicolturale;
  • le cooperative della piccola pesca ed i loro consorzi.

L’Irap trova, invece, ancora applicazione, con aliquota ordinaria, con riferimento alle seguenti attività:

  • l’attività di agriturismo;
  • l’attività di allevamento di animali con terreno insufficiente a produrre almeno un quarto dei mangimi necessari;
  • le altre attività connesse che rientrano nell’ambito di applicazione dell’articolo 56-bis del TUIR.

Un primo quesito che è stato posto all’Agenzia delle Entrate riguarda la determinazione della quota del valore della produzione riferibile all’attività agricola, che non è, quindi, soggetta ad Irap, per gli imprenditori agricoli che svolgono attività di allevamento di animali con terreno insufficiente a produrre almeno un quarto dei mangimi necessari e per gli imprenditori agricoli che svolgono le altre attività connesse indicate all’articolo 56-bis del TUIR.

Riguardo ai primi, il valore della produzione da escludere dall’Irap deve essere calcolato in proporzione al numero dei capi allevati entro i limiti previsti dall’articolo 32 del TUIR rispetto al numero complessivo dei capi allevati.

In caso di svolgimento di attività agricole connesse, invece, il valore della produzione da escludere dall’Irap deve essere calcolato sulla base del rapporto tra l’ammontare dei ricavi e proventi riferibili all’attività agricola nei limiti previsti dall’articolo 32 del TUIR e l’ammontare complessivo dei ricavi e proventi rilevanti ai fini dell’Irap.

Inoltre, gli imprenditori agricoli che svolgono contemporaneamente attività agricola e attività di agriturismo determinano il valore della produzione da escludere dall’Irap sulla base dei dati contabili risultanti dalle rispettive contabilità tenute separatamente.

Un secondo quesito sottoposto all’Agenzia delle Entrate riguarda la determinazione delle deduzioni per lavoro dipendente applicabili nel caso in cui vi sia personale impiegato sia nelle attività agricole escluse dalla tassazione, sia nelle altre attività soggette ad Irap.

L’Agenzia delle Entrate ha evidenziato che le deduzioni per lavoro dipendente spettano soltanto in relazione ai dipendenti impiegati in attività soggette ad Irap. In caso di lavoratori impiegati in entrambi i tipi di attività, l’importo delle deduzioni spettanti per il lavoro dipendente deve essere ridotto della quota riferibile all’attività agricola esclusa dalla tassazione. Tale quota deve essere determinata applicando all’ammontare complessivo delle deduzioni il medesimo rapporto utilizzato per determinare la quota di valore della produzione non soggetta ad Irap.

Ulteriori indicazioni sono fornite dall’Agenzia delle Entrate riguardo alla compilazione della dichiarazione Irap 2017 da parte dei soggetti che svolgono attività agricola e producono una quota del valore della produzione esclusa dall’Irap.

Infine, l’Agenzia delle Entrate ha affermato che i soggetti che svolgono esclusivamente attività agricole per le quali è prevista l’esclusione dall’imposizione ai fini Irap, in virtù di quanto stabilito dalla Legge di Stabilità per il 2016, non sono tenuti a presentare la dichiarazione Irap, ad eccezione di coloro che determinano il diritto camerale annuale in base al fatturato. In quest’ultimo caso, la presentazione della dichiarazione consente all’Amministrazione finanziaria di acquisire le informazioni utili per l’applicazione del diritto camerale da parte degli enti interessati.

1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 1 Email -- 1 Flares ×