Principi Contabili
Scritto da:
1 Gennaio 1970

IAS 1 Presentazione del bilancio – Variazioni delle poste di patrimonio netto

Scarica il pdf

86. L’impresa deve presentare, come documento separato del proprio bilancio, un prospetto che evidenzi:

(a) l’utile o la perdita netta dell’esercizio;

(b) ciascuna voce di ricavo e costo, provento od onere che, come richiesto da altri Principi, è imputata direttamente a patrimonio netto, e il totale di queste voci; e

(c) l’effetto complessivo dei cambiamenti di principi contabili e la correzione di errori determinanti trattati secondo quanto richiesto dal trattamento contabile di riferimento dello IAS 8. Inoltre, l’impresa deve evidenziare, o in questo prospetto o nelle note:

(d) operazioni sul capitale con i soci e distribuzioni di capitale agli azionisti;

(e) il saldo degli utili o perdite accumulati all’inizio dell’esercizio e alla data di riferimento del bilancio, e i movimenti dell’esercizio; e

(f) una riconciliazione tra il valore contabile di ciascuna classe di azioni, della riserva sovrapprezzo azioni e di ciascuna riserva all’inizio e al termine dell’esercizio, evidenziando distintamente ogni movimento.

87. Le variazioni nel patrimonio netto dell’impresa tra due date di chiusura del bilancio riflettono l’incremento o il decremento delle sue attività nette nell’esercizio o della ricchezza prodotta, secondo gli specifici criteri di valutazione applicati e indicati nel bilancio. Salvo che per i movimenti derivanti da operazioni con gli azionisti, quali incrementi di capitale e dividendi, la variazione complessiva di patrimonio netto rappresenta l’importo complessivo degli utili e delle perdite generati dalle attività d’impresa nell’esercizio.

88. Lo IAS 8, Utile (perdita) d’esercizio, errori determinanti e cambiamenti di principi contabili, richiede che tutte le voci di ricavo e costo rilevate in un esercizio concorrano alla determinazione dell’utile o perdita netta dell’esercizio, a meno che un Principio contabile internazionale richieda o permetta diversamente. Altri Principi richiedono che proventi e oneri, quali surplus o deficit da rivalutazione e specifiche differenze in valuta estera, siano rilevati direttamente come variazioni di patrimonio netto accanto alle operazioni sul capitale e alle distribuzioni dei dividendi agli azionisti.

Dato che è importante prendere in considerazione tutti i proventi e gli oneri nel valutare i cambiamenti nella situazione patrimoniale-finanziaria dell’impresa tra due date del bilancio, il presente Principio richiede la redazione di una distinta sezione del bilancio, che evidenzi i proventi e gli oneri complessivi dell’impresa, inclusi quelli che sono direttamente rilevati in patrimonio netto.

89. Le disposizioni del paragrafo 86 possono essere soddisfatte in vari modi. L’approccio adottato in molte giurisdizioni segue la forma di un prospetto a colonne che riconcilia i saldi d’apertura e di chiusura di ciascun componente di patrimonio netto, incluse le voci da (a) a (f). Una alternativa è quella di presentare una sezione separata del bilancio che evidenzi solo le voci comprese tra (a) e (c). Secondo questo approccio, le voci da (d) a (f) devono essere incluse nelle note al bilancio. Entrambi gli approcci sono illustrati in una appendice al presente Principio. Qualsiasi sia l’approccio adottato, il paragrafo 86 richiede l’indicazione di un subtotale delle voci in (b) per consentire agli utilizzatori di conoscere i proventi e gli oneri complessivi derivanti dalle attività dell’impresa nel corso dell’esercizio.

Torna all’indice dello Ias 1 Presentazione del bilancio

Torna all’indice dei Principi Contabili Internazionali

Articoli correlati
23 Luglio 2021
Decreto Sostegni bis: ecco le modalità di applicazione del credito d’imposta per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 luglio 2021, sono...

23 Luglio 2021
Bonus facciate: sì ad interventi su parapetti dei balconi.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo all'applicazione del "bonus...

23 Luglio 2021
Sisma bonus per acquirenti: sì se l’asseverazione è presentata tardivamente per nuova zona sismica.

L'Agenzia delle Entrate ha affrontato una nuova questione relativa all'applicazione del...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto