Libri
1 Gennaio 1970

Memento Pratico Fiscale 2012

Scarica il pdf

Titolo: Memento Pratico Fiscale 2012  

Autore: Redazione di Ipsoa – Francis Lefebvre

Editore: Ipsoa-Francis Lefebvre

Prezzo: Euro 134

Il “Memento Pratico Fiscale 2012” si presenta ai lettori con tutte le novità introdotte con le manovre anticrisi che si sono succedute nel corso del 2011 e con l’approvazione del Decreto Legge sulle liberalizzazioni di quest’anno. Il volume è, infatti, aggiornato al febbraio 2012, ma ricordiamo che gli abbonati possono recuperare gratuitamente gli aggiornamenti direttamente sul sito Internet dedicato ai Memento.

Il manuale rappresenta uno strumento particolarmente valido per tutti coloro che necessitano di trovare rapidamente risposte complete ai propri dubbi e soluzioni concrete alle questioni pratiche, in ambito fiscale.

L’opera si apre con una tavola dedicata specificamente a tutte le novità fiscali più importanti illustrate nei capitoli successivi. Accanto alle novità, sono riportate le fonti normative, amministrative o giurisprudenziali che le hanno introdotte ed i numeri dei paragrafi del Memento nei quali sono trattate. Tra le tante novità, ricordiamo in materia di Irpef, la semplificazione degli adempimenti richiesti per beneficiare della detrazione fiscale del 36 % prevista per gli interventi di recupero, il contributo di solidarietà per i redditi superiori a 300.000 Euro, il nuovo regime dei contribuenti minimi. Riguardo all’Ires, ricordiamo la detrazione per aiuto alla crescita economica (ACE) prevista dall’articolo 1 del Decreto Legge n. 201 del 2011, l’obbligo di comunicazione per i beni concessi in godimento ai soci o ai familiari, l’aumento della base imponibile per le cooperative. E ancora sono riportate le novità in materia di agevolazioni, come il credito d’imposta per la ricerca scientifica o per le nuove assunzioni nel Mezzogiorno. Così come largo spazio è dato alle novità in materia di Iva e di altre imposte, di tassazione degli immobili (Imu ed imposta sul valore degli immobili all’estero), di imposte patrimoniali (imposta sul valore delle attività finanziarie all’estero, imposta di bollo speciale sulle attività finanziarie scudate, imposta straordinaria per le attività scudate, tributi sulle unità da diporto e gli aeromobili), di accertamento e riscossione, di contenzioso e di sanzioni.

L’opera è suddivisa in cinque parti. Ciascuna parte si apre con una breve introduzione.

La prima parte riguarda le imposte dirette, ossia le imposte che “colpiscono immediatamente la capacità contributiva dei soggetti, in quanto prendono in considerazione il reddito, il valore della produzione netta ed il patrimonio”.
I paragrafi all’interno di questa parte del volume riguardano, quindi, i redditi delle persone fisiche (regole generali, redditi d’impresa, redditi fondiari, redditi di lavoro dipendente, redditi di lavoro autonomo, redditi di capitale, redditi diversi), i redditi di società ed enti commerciali (società di capitali ed enti commerciali residenti, società ed enti non residenti, società di persone ed altri redditi prodotti in forma associata, società di comodo) e, infine, le regole comuni (pagamento volontario e rimborso delle imposte, assistenza fiscale, agevolazioni).

La seconda parte dell’opera riguarda l’Iva, ossia l’imposta sul valore aggiunto “gravante sui consumi che si applica alle cessioni di beni e alle prestazioni di servizi effettuate nel territorio dello Stato nell’esercizio di imprese o di arti e professioni nonché alle importazioni da chiunque effettuate”. All’interno di questa parte del manuale, sono trattate le regole generali relative all’Iva (campo di applicazione, territorialità, base imponibile, momento impositivo, aliquote, rivalsa e detrazioni) e gli adempimenti (inizio, variazione e cessazione attività, documenti Iva, i registri obbligatori, le liquidazioni, i versamenti ed i rimborsi, le comunicazioni e le dichiarazioni annuali, le regole per i contribuenti di dimensioni ridotte, gli adempimenti particolari, il settore immobiliare, i regimi speciali).

La terza parte riguarda le altre imposte indirette: imposte di registro, ipotecaria e catastale; l’imposta sulle successioni e le donazioni, l’imposta di bollo.

La quarta parte del manuale è dedicata alle imposte ed alle tasse diverse: l’Irap, le imposte sugli immobili (Imu, Ivie), i tributi erariali (tasse sulle concessioni governative, imposte sulle assicurazioni, imposta sugli intrattenimenti, tasse sulle emissioni inquinanti), le imposte patrimoniali (imposta sul valore delle attività finanziarie all’estero, imposta di bollo speciale sulle attività finanziarie scudate, imposta straordinaria per le attività scudate e già dismesse al 6 dicembre 2011, tributi su unità da diporto e aeromobili), i tributi locali (imposta comunale sulla pubblicità, diritti sulle pubbliche affissioni, la tassa comunale sui rifiuti, il canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche, la TOSAP, i tributi locali minori).

La quinta parte del Memento Fiscale è destinata alle disposizioni comuni alle imposte dirette ed indirette. In questa parte del manuale sono trattati i seguenti temi: l’interpello, l’accertamento e la riscossione, il contenzioso, la sanzioni, le operazioni straordinarie, le Convenzioni Internazionali, la collaborazione tra imprese, gli enti non commerciali, i trust.

Infine, chiudono l’opera un’appendice, contenente una serie di tabelle, elenchi e schemi riguardanti diversi agromenti trattati nei capitoli, come le aliquote dell’addizionale regionale Irpef, la definizione di piccola e media impresa, i paradisi fiscali, e l’utilissimo indice analitico.

Come sempre, la struttura del Memento è caratterizzata dalla divisione in paragrafi numerati, con numerosi rinvii di collegamento tra le diverse parti dell’opera.
La trattazione è completa ed esauriente, chiara ed arricchita da schemi, tabelle e soprattutto esempi pratici che permettono di individuare agevolmente la soluzione alle questioni fiscali di natura operativa, e non meramente teorica.

Questo manuale può essere senza dubbio consigliato a tutti coloro che si trovano, soprattutto per ragioni professionali, a dover far fronte quotidianamente a questioni di natura fiscale. In più, è uno strumento fondamentale per l’aggiornamento su tutte le novità recentemente introdotte nel nostro ordinamento.

 

Testo recensito dall’ Avv. Raffaella De Vico

Per l’acquisto o per prendere visione di un estratto del libro:
www.memento.it

http://www.memento.it/fiscale/memento_pratico_fiscale_2012_p128.aspx

Articoli correlati
23 Luglio 2021
Decreto Sostegni bis: ecco le modalità di applicazione del credito d’imposta per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 luglio 2021, sono...

23 Luglio 2021
Bonus facciate: sì ad interventi su parapetti dei balconi.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo all'applicazione del "bonus...

23 Luglio 2021
Sisma bonus per acquirenti: sì se l’asseverazione è presentata tardivamente per nuova zona sismica.

L'Agenzia delle Entrate ha affrontato una nuova questione relativa all'applicazione del...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto