Libri
1 Gennaio 1970

L’Opposizione al Fermo Amministrativo

Scarica il pdf

Titolo: L’Opposizione al Fermo Amministrativo

Autore: Francesco Cossu – Giacomo De Micco

Editore: Sistemi Editoriali

Prezzo: Euro 30

Il fermo amministrativo costituisce una misura cautelare volta alla conservazione della garanzia patrimoniale collegata al credito tributario. Il Concessionario ha la facoltà, e non l’obbligo (e ciò dimostra come a tale misura non possa essere riconosciuta natura sanzionatoria) di iscrivere il fermo amministrativo decorsi sessanta giorni dalla notifica della cartella esattoriale al contribuente. Oggetto della garanzia sono i beni mobili del debitore, o dei coobbligati, iscritti nei pubblici registri, ossia gli autoveicoli, i motoveicoli, gli autoscafi e gli aeromobili, che, una volta colpiti dal fermo, non possono in alcun modo circolare.

Il fermo amministrativo si inserisce nell’ambito più ampio e complesso del sistema di riscossione dei crediti tributari e, in particolare, della riscossione coattiva che si ha qualora il contribuente non adempia l’obbligazione tributaria. Questo volume intitolato: “L’Opposizione al Fermo Amministrativo” della Sistemi Editoriali delinea i caratteri essenziali di tale sistema, dagli atti della riscossione esattoriale alla notificazione degli atti medesimi fino ad arrivare all’analisi della espropriazione forzata vera e propria e, infine, all’esame delle misure cautelari dell’ipoteca e del fermo amministrativo. Ampio spazio viene riservato, come appare evidente dal titolo dell’opera, agli schemi da seguire per la redazione degli atti di opposizione al fermo.

Più in particolare, il testo è suddiviso in tre parti.
Nella prima parte sono delineati i caratteri e le nozioni generali. Quindi, vengono prese in esame le problematiche connesse al procedimento di acquisizione delle entrate pubbliche ed ai soggetti della riscossione; gli atti veri e propri della riscossione, ossia il ruolo esattoriale, la cartella di pagamento e l’avviso di mora/intimazione; il tema della notificazione degli atti della riscossione esattoriale con particolare attenzione ad alcuni casi specifici, come la notifica in costanza di fallimento.
Nelle seconda parte del libro si affronta l’analisi della fase della riscossione coattiva vera e propria. E quindi viene esaminata la procedura di espropriazione forzata esattoriale nei suoi caratteri ed elementi distintivi, distinguendo l’espropriazione mobiliare da quella immobiliare ed ancora dall’espropriazione esattoriale presso terzi. Così come viene riservato un intero paragrafo al tema delle opposizioni agli atti dell’esecuzione esattoriale ammesse dal legislatore. In questa parte dell’opera viene dato, inoltre, ampio spazio anche alle problematiche relative al rapporto tra l’attività di riscossione esattoriale e le procedure concorsuali. Un paragrafo viene, altresì, destinato specificamente all’istituto della rappresentanza del concessionario in giudizio alla luce delle nuove indicazioni contenute nel D.L. 262/2006, convertito nella legge n. 286 del 2006.
La terza parte, infine, è dedicata alle misure cautelari e, quindi, all’ipoteca legale ed al fermo amministrativo. Riguardo, in particolare, a quest’ultimo nel testo vengono inserite alcune interessanti considerazioni riguardo alla natura giuridica di tale misura, anche alla luce dell’evoluzione normativa, ed ancora viene affrontata la questione del giudice competente in materia di fermo amministrativo, del preavviso di fermo, del limite di proporzionalità. Infine, nella ricostruzione del quadro complessivo della disciplina, viene destinato un intero paragrafo alle istruzioni di Equitalia.

Inoltre, una parte consistente dell’opera è riservata al formulario contenente vari modelli di atti di opposizione al fermo amministrativo. Nelle pagine conclusive è inserita, poi, un’ampia appendice giurisprudenziale comprendente diverse interessanti recenti pronunce di varie autorità giudiziarie in materia.

L’opera è completata con un CD-Rom con il formulario dei ricorsi che sono, quindi, modificabili e personalizzabili, a dimostrazione del taglio pratico ed operativo che è stato impresso dagli autori.

Per la completezza dell’esposizione e l’impostazione chiara e schematica che viene seguita nella trattazione delle varie problematiche, ma anche per l’inserimento di numerosi modelli e formule che risultano molto utili per l’applicazione della normativa alle situazioni concrete, questo libro può essere consigliato a tutti coloro che intendono approfondire il tema della riscossione coattiva e, in particolare, per coloro che necessitano di indicazioni e di adeguata documentazione per predisporre la difesa agli atti di fermo amministrativo.

Testo recensito dall’ Avv. Raffaella De Vico

 

Per l’acquisto o per prendere visione di un estratto del libro:

www.sistemieditoriali.it

www.sistemieditoriali.it/catalogo/vse_d35.htm

Articoli correlati
11 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: al via nuovi contributi a fondo perduto.

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 25 maggio 2021 ed è entrato in vigore...

11 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: aiuti per le attività chiuse, proroga credito d’imposta per locazioni non abitative e riduzioni Tari.

Ecco nuove ed ulteriori misure introdotte con il cosiddetto Decreto "Sostegni...

11 Giugno 2021
Dichiarazione dei redditi 2021: chiarimenti sulla compilazione in caso di indennità di disoccupazione percepita nel 2020.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo alla compilazione della...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto