NULL
Libri
1 Gennaio 1970

Guida pratica alla mediazione civile e commerciale

Scarica il pdf

Titolo: Guida pratica alla mediazione civile e commerciale  

Autore: Giovanni Pecoraro

Editore: Nuova Giuridica

Prezzo: Euro 32

La “Guida pratica alla mediazione civile e commerciale” della Edizione Nuova Giuridica si presenta come un ulteriore strumento per coloro che devono o vogliono conoscere meglio i meccanismi e le regole della mediazione finalizzata alla conciliazione, introdotta dal Decreto Legislativo n. 28 del 4 marzo 2010 e divenuta obbligatoria per un numero considerevole di controversie a partire dal 20 marzo 2011.

L’autore vive in prima persona l’applicazione delle novità normative, in quanto Presidente dell’Organismo di Conciliazione & Arbitrato del A.N.P.A.R. (Associazione Nazionale per l’Arbitrato e la Conciliazione) e Responsabile scientifico della formazione dei mediatori.

La prima parte dell’opera è dedicata alla mediazione civile e commerciale: la natura, lo scopo, le differenze tra conciliazione ed arbitrato, la mediazione civile come condizione di procedibilità, la durata del procedimento, il dovere di riservatezza, l’esito della conciliazione, la conciliazione transfrontaliera, l’efficacia esecutiva, gli obblighi del conciliatore, gli Organismi di conciliazione, i requisiti per l’esercizio delle funzioni di mediatore, le indennità, i formatori, il regime fiscale ed il credito d’imposta, le informazioni al pubblico.

Nella seconda parte si possono trovare diversi formulari. In essa trovano spazio un esempio di domanda di conciliazione specializzata (di una singola parte e congiunta), di atto notorio per l’esenzione dalle indennità di mediazione per godere del gratuito patrocinio a spese dello Stato per il procedimento di mediazione, di verbale di mancata adesione alla conciliazione, di verbale di conciliazione e di fallita conciliazione. In questa parte del volume sono inserite, inoltre, delle tabelle nelle quali sono indicate le indennità dovute per la mediazione a seconda del valore della controversia, del carattere obbligatorio o meno della mediazione, della complessità o difficoltà dell’affare, degli esiti che si raggiungono. Vengono, infine, riepilogate le materie per le quali è prevista la procedura di mediazione per chi intende esercitare l’azione giudiziale.

La terza parte del libro è destinata alla legislazione in materia. In essa vengono riportati i testi della Direttiva Comunitaria del 21 maggio 2008 relativa a determinati aspetti della mediazione in materia civile e commerciale, del Decreto Legislativo n. 28 del 4 marzo 2010 e del Decreto Ministeriale n. 180 del 18 ottobre 2010, recante la determinazione dei criteri e delle modalità di iscrizione e tenuta del registro degli organismi di mediazione e dell’elenco dei formatori per la mediazione, nonché relativo all’approvazione delle indennità spettanti agli organismi di conciliazione.

Seguono, poi, quattro appendici: la prima appendice è dedicata agli schemi, nei quali vengono sintetizzati e collegati tra loro i concetti principali e le regole relativi alla mediazione, al procedimento di mediazione, agli obblighi di informativa dell’avvocato, ai rapporti tra la mediazione e le azioni a tutela dei consumatori, alle mediazioni obbligatorie, concordate, delegate e facoltative, agli organismi di mediazione ed alle agevolazioni tributarie per la mediazione.

Nella seconda appendice l’autore individua le controversie più comuni per le quali il nuovo procedimento di mediazione è condizione di procedibilità.

Nella terza e quarta appendice vengono riportati i principali quesiti in materia ricevuti dall’autore, con le relative sintetiche risposte, ed il regolamento di mediazione in materia civile e commerciale dell’A.N.P.A.R., l’associazione di conciliazione presieduta dall’autore.

Infine, vengono riportati dei moduli per l’iscrizione dei mediatori agli organismi di conciliazione da comunicare al Ministero della Giustizia.

Al di là delle polemiche e delle perplessità che si accompagnano all’entrata in vigore di questa nuova disciplina, è importante per tutti i soggetti coinvolti approfondire i meccanismi e le regole in materia e coglierne gli aspetti di applicazione pratica. In questo volume sono proprio questi aspetti ad essere maggiormente evidenziati ed esposti in maniera chiara e schematica.

Può essere, quindi, consigliato ai professionisti che si occupano di controversie civili e commerciali, a tutti coloro che sono incuriositi da questo nuovo istituto o che devono necessariamente interessarsi ad esso in quanto vogliono far valere un diritto in una delle materie per le quali la conciliazione è divenuta obbligatoria, ma anche a coloro che vedono nella mediazione/conciliazione una nuova opportunità di lavoro.

Testo recensito dall’ Avv. Raffaella De Vico

Per l’acquisto o per prendere visione di un estratto del libro:
www.nuovagiuridica.it

http://www.nuovagiuridica.it/dettopera.php?cod_opera=505&provenienza=multipla/a>

Articoli correlati
3 Dicembre 2021
Ecco il codice tributo per l’utilizzo del Tax credit tessile.

Con la Risoluzione n. 65 del 30 novembre 2021, l'Agenzia delle Entrate ha istituito il...

3 Dicembre 2021
Malattie rare: nuovo credito d’imposta per la ricerca.

Il 27 novembre 2021 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge n. 175 del 10...

3 Dicembre 2021
Visto di conformità e attestazione congruità spese: le novità del Decreto anti-frodi.

L'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti riguardo alle misure adottate per il...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto