Novità Iva
12 Gennaio 2013

Imposta sui voli dei passeggeri mediante aerotaxi: la somma versata non rientra nella base imponibile Iva.

Scarica il pdf

Nella Risoluzione n. 111 del 27 dicembre 2012, l’Agenzia delle Entrate ha risposto ad un interpello in merito alla corretta individuazione della base imponibile Iva relativamente alle prestazioni di trasporto aereo effettuate mediante aerotaxi.

La questione posta all’esame dell’Agenzia delle Entrate riguarda, in particolare, l’inclusione o meno nella base imponibile predetta della somma versata a titolo d’imposta erariale sui voli dei passeggeri di aerotaxi introdotta dal Decreto Legge n. 201 del 6 dicembre 2011 (Decreto “salva Italia”), convertito dalla Legge n. 214 del 22 dicembre 2011.

Tale imposta è a carico del passeggero, anche se versata dal vettore.

L’Agenzia delle Entrate ha affermato che la somma pagata dal passeggero per tale imposta non è relativa alla prestazione resa dal vettore. Pertanto, non concorre alla determinazione della base imponibile Iva delle prestazioni di trasporto dei passeggeri di aerotaxi.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
22 Ottobre 2021
Emergenza Coronavirus: la rinuncia ai crediti per canoni scaduti vale come riduzione dei ricavi.

Come deve essere qualificata la rinuncia a crediti relativi a canoni di affitto...

22 Ottobre 2021
Credito d’imposta per botteghe e negozi: no se l’attività poteva rimanere aperta.

L'Agenzia delle Entrate ha espresso il proprio parere riguardo ad una questione relativa...

22 Ottobre 2021
Partite Iva con riduzione del volume d’affari: le regole della definizione agevolata delle comunicazioni di irregolarità.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 18 ottobre 2021, è...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto