Novità Iva
15 Settembre 2007

IVA applicabile ai rifiuti urbani e speciali: alcuni chiarimenti

Scarica il pdf

L’Agenzia delle Entrate, con tre distinte Risoluzioni, ha fornito alcuni chiarimenti in merito al regime tributario applicabile alle prestazioni di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani e speciali, nonché all’operatività, in determinati casi, del meccanismo dell’inversione contabile. In sintesi:

  • Risoluzione 13 settembre 2007, n. 248: l’Agenzia indica il trattamento fiscale applicabile in caso di raccolta differenziata di rifiuti e cessione di frazioni merceologiche anche a seguito di sottoscrizione di apposite convezioni con i consorzi di filiera. Ad esempio, alla cessione di rifiuti oggetto di raccolta differenziata alle cartiere consorziate è applicabile il meccanismo del reverse charge purché il prodotto che ne risulta possa essere inquadrato come “rottame”;
  • Risoluzione 13 settembre 2007, n. 249: i corrispettivi per lo smaltimento dei rifiuti non pericolosi a seguito di selezione meccanica dei rifiuti solidi urbani, sono assoggettate ad aliquota IVA ridotta del 10%, in quanto essi rientrano in una specifica categoria di rifiuti di cui all’art. 184, comma 3, lettera n., D.Lgs. n. 152/2006;
  • Risoluzione 13 settembre 2007, n. 250: si applica l’aliquota IVA del 10% per lo smaltimento di rifiuti urbani e speciali di cui all’Allegato D, parte IV, codici 19 e 20, D.Lgs. n. 152/2006, anche se qualificati come pericolosi.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
30 Aprile 2021
Superbonus e contributi pubblici per la ricostruzione: sì alla cumulabilità

L'Agenzia delle Entrate, nella Risoluzione n. 28 del 23 aprile 2021, si è occupata della...

30 Aprile 2021
Il dipendente di una società italiana che risiede nel Paese estero e lì opera con il telelavoro non paga tasse in Italia

Quale regime fiscale è applicabile al lavoratore dipendente di una società italiana che...

30 Aprile 2021
Agevolazioni del Decreto Crescita 2019: non si considerano le vendite di immobili in corso di costruzione

L'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un quesito riguardante l'applicazione delle...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto