NULL
Novità Iva
19 Marzo 2010

Fatture false e detrazione IVA: Sentenza della Cassazione

Scarica il pdf

Con Sentenza 16 marzo 2010, n. 10394, la Corte di cassazione, ha affermato che, per portare in detrazione l’IVA, la fattura deve essere stata emessa dal soggetto che ha effettivamente eseguito la cessione di beni o la prestazione di servizi; nei conteggi non rientrano le fatture emesse da chi non è stato controparte nel rapporto inerente le operazioni fatturate.

Con tali motivazioni i giudici non hanno accolto il ricorso di una contribuente che, accusata di emissione di fatture e altri documenti per operazioni inesistenti e dichiarazione fraudolenta mediante fatture false, sosteneva che, trattandosi solamente di simulazione soggettiva, non poteva configurarsi il reato di evasione in quanto mancava l’esposizione dei costi sostenuti.

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
2 Dicembre 2022
Sì al Superbonus in caso di installazione dell’ascensore esterno all’edificio.

L'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un nuovo quesito riguardante il Superbonus. A...

2 Dicembre 2022
La cessione di smart box resta esclusa dall’esterometro.

Le cessioni degli "smart box" rientrano nei dati che devono essere comunicati tramite...

25 Novembre 2022
Compensi dell’agente sportivo: si tratta di redditi di lavoro autonomo.

Con la Risoluzione n. 69 del 21 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto