Novità Iva
17 Novembre 2012

Contabilita’ prodotta in ritardo: e’ legittimo l’accertamento induttivo ai fini Iva.

Scarica il pdf

La Corte di Cassazione, nella Sentenza n. 19871 del 14 novembre 2012, ha affermato che la normativa in materia di Iva permette il ricorso al metodo induttivo qualora il contribuente non abbia consentito l’ispezione di una o più scritture contabili obbligatorie.

Ancora, la Suprema Corte ha precisato che è irrilevante che l’indisponibilità delle scritture contabili possa essere incolpevole poiché, comunque, la circostanza in sé integra il requisito normativo della incompletezza della contabilità, con conseguente inattendibilità delle sue risultanze.

Nel caso specifico, vi era stata più volte la richiesta della documentazione contabile da parte degli agenti accertatori, ma nonostante questo la documentazione richiesta era stata prodotta soltanto dopo diversi mesi.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
23 Luglio 2021
Decreto Sostegni bis: ecco le modalità di applicazione del credito d’imposta per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 luglio 2021, sono...

23 Luglio 2021
Bonus facciate: sì ad interventi su parapetti dei balconi.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo all'applicazione del "bonus...

23 Luglio 2021
Sisma bonus per acquirenti: sì se l’asseverazione è presentata tardivamente per nuova zona sismica.

L'Agenzia delle Entrate ha affrontato una nuova questione relativa all'applicazione del...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto