sanita 9

Spese sanitarie in dichiarazione precompilata: prorogati i termini

0 Flares 0 Flares ×

Con un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 31 gennaio 2018, è stata disposta la proroga dei termini per l’utilizzo, ai fini della predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata del 2018, dei dati delle spese sanitarie messi a disposizione dal Sistema Tessera Sanitaria.

Nel Provvedimento, è stato ricordato che, con un Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, è stata disposta la proroga del termine per la trasmissione dei dati delle spese sanitarie riferite all’anno 2017 al Sistema Tessera Sanitaria dal 31 gennaio 2018 all’8 febbraio 2018. La proroga riguarda tutti i soggetti tenuti alla trasmissione dei dati delle spese sanitarie in base alla normativa attualmente vigente.

E’ stato, pertanto, modificato anche il termine entro il quale i contribuenti potranno comunicare la propria opposizione all’utilizzo nella dichiarazione precompilata delle spese sanitarie sostenute nel 2017.

In particolare, l’opposizione potrà essere effettuata, in relazione ai dati aggregati relativi ad una o più tipologie di spese, fino all’8 febbraio 2018, comunicando all’Agenzia delle Entrate la tipologia di spesa da escludere, il proprio codice fiscale, i propri dati anagrafici ed il numero di identificazione posto sul retro della tessera sanitaria con la relativa data di scadenza. In relazione ad ogni singola voce, invece, l’opposizione potrà essere effettuata dal 9 febbraio 2018 all’8 marzo 2018, accedendo all’area autenticata del sito internet del Sistema Tessera Sanitaria.

Infine, il Sistema Tessera Sanitaria metterà a disposizione dell’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle spese sanitarie sostenute nel 2017, per i quali non è stata esercitata l’opposizione dai contribuenti, a partire dal 9 marzo 2018.