NULL
Novità Irpef - Ires
11 Luglio 2014

Irap: il ricorso al lavoro di altri professionisti non comporta necessariamente l’esistenza di un’autonoma organizzazione

Scarica il pdf

La Sezione Tributaria della Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 15020 del 2 luglio 2014, ha accolto il ricorso proposto da un commercialista contro la pronuncia della Commissione Tributaria Regionale che gli aveva negato il diritto al rimborso dell’Irap versata.

In particolare, il contribuente contestava che i Giudici di secondo grado avevano dedotto l’esistenza di un’autonoma organizzazione da una situazione nella quale il professionista operava da solo, senza collaboratori o dipendenti, servendosi soltanto di pochi beni, come un computer, il mobilio per l’ufficio ed un’autovettura ad uso promiscuo, e ricorrendo soltanto saltuariamente, per competenze estranee al proprio lavoro, ad altri professionisti con studio separato e diverso da quello del contribuente.

La Corte di Cassazione, richiamando il proprio orientamento consolidato in materia di Irap, ha ritenuto fondate le ragioni del contribuente ed ha, quindi, accolto il suo ricorso introduttivo.

Articoli correlati
7 Giugno 2024
“Agevolazioni fiscali in edilizia” presentazione ufficiale del decreto

Presentazione ufficiale del decreto "Agevolazioni fiscali in edilizia".Sono state...

7 Giugno 2024
Pubblicato il modello 770/2024: invio entro il 31 ottobre

Il 26 febbraio 2024 vede la luce la versione definitiva del modello 770/2024, incluse le...

7 Giugno 2024
Veicoli di investimento non residenti: decreto MEF in fase di pubblicazione

Il percorso per l'approvazione del decreto ministeriale sui requisiti di indipendenza...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto