Revisione di alcuni studi di settore: a partire dall’anno d’imposta 2011 saranno applicati in una versione aggiornata.

Con Provvedimento del 31 gennaio 2011, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate ha disposto che verranno sottoposti a revisione una serie di studi di settore, che dovranno essere applicati, nella loro versione aggiornata, a partire dal periodo d’imposta 2011, a seguito di approvazione con Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Gli studi da assoggettare a revisione sono stati individuati in ragione dell’anno della loro approvazione (la revisione deve essere effettuata ogni tre anni). La revisione ha il fine di mantenere, nel medio periodo, la rappresentatività degli studi di settore rispetto alla realtà economica alla quale si riferiscono.

Tra gli studi che saranno oggetto di revisione, qui si ricordano quelli relativi alle attività di fabbricazione di mobili, di sartoria e confezione su misura di abbigliamento, di commercio al dettaglio di pellicce e abbigliamento in pelle, di produzione di metalli preziosi, di edizione di libri, ed inoltre quelli relativi ai centri di medicina estetica ed ai laboratori di analisi cliniche, alle attività di riparazioni meccaniche di autoveicoli, ai servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere, alle attività di ristorazione, ai villaggi turistici ed agli stabilimenti balneari, alle attività di pulizia di edifici, di trasporto con taxi, di commercio al dettaglio di articoli di profumeria e di articoli di cartoleria, di aministrazione di condomini ed all’attività svolta da psicologi.

E’ stato, inoltre, precisato che sono state acquisite le informazioni utili alla costruzione di uno studio di settore per l’attività economica di servizi di manicure e pedicure.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale