NULL
Novità Irpef - Ires
1 Ottobre 2011

Regime degli ex minimi: si applicano le regole ordinarie di determinazione del reddito e le aliquote ordinarie.

Scarica il pdf

Il 28 settembre 2011, è stata presentata alla Commissione Finanze della Camera dei Deputati un’interrogazione a risposta immediata riguardo alle problematiche connesse al regime tributario dei contribuenti minimi.

In particolare, gli interroganti hanno richiesto quali saranno, a decorrere dal periodo d’imposta 2012, i criteri di determinazione del reddito e le modalità di tassazione per i contribuenti che rientreranno nel regime degli ex minimi, a seguito dell’introduzione del nuovo regime dei minimi da parte del Decreto Legge n. 98 del 6 luglio 2011.

Si ricorda che per questi contribuenti (ex minimi) è previsto l’esonero dall’obbligo di registrazione e tenuta delle scritture contabili, rilevanti ai fini delle imposte dirette e dell’Iva, e dalle liquidazioni e dai versamenti periodici rilevanti ai fini dell’Iva. Inoltre, la nuova disciplina ha disposto per i contribuenti ex minimi l’esenzione dall’Irap.

Nella risposta all’interrogazione, il Sottosegretario Bruno Cesario ha richiamato quanto già precisato dall’Agenzia delle Entrate: a partire dal 1° gennaio 2012, nei confronti dei contribuenti che rientrano nel regime degli ex minimi troveranno applicazione, ai fini del calcolo dell’Irpef , le consuete regole di determinazione del reddito d’impresa e di lavoro autonomo, nonché le aliquote ordinarie.

Gli interroganti hanno espresso preoccupazione per le difficoltà che incontreranno tali contribuenti a causa dell’assoggettamento agli studi di settore, dai quali erano esclusi fino all’entrata in vigore del Decreto Legge 98 del luglio 2011.
    

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
3 Febbraio 2023
Legge di Bilancio per il 2023: aliquota Iva ridotta per più prodotti e nuove regole per la verifica delle partite Iva.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2022 la Legge di Bilancio per l'anno...

3 Febbraio 2023
Legge di Bilancio per il 2023: le novità per le operazioni con l’estero.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2022 la Legge di Bilancio per l'anno...

3 Febbraio 2023
Legge di Bilancio per il 2023: nuovo contributo di solidarietà a carico delle imprese del settore energetico.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2022 la Legge di Bilancio per l'anno...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto