NULL
Novità Irpef - Ires
20 Novembre 2009

Presunzioni bancarie non sufficienti per l’accertamento del reddito: Sentenza della Cassazione

Scarica il pdf

Con Sentenza 11 novembre 2009, n. 23852, la Corte di Cassazione ha stabilito che le presunzioni bancarie, che ammettono prova contraria da parte del soggetto passivo, consentono di individuare tutti i movimenti di un conto corrente riconducibili al contribuente.

Tuttavia, i versamenti in banca da parte di un lavoratore dipendente non possono essere considerati automaticamente come fonte di reddito da lavoro autonomo, dal momento che i movimenti bancari non possono essere sufficienti a giustificare da soli l’accertamento a carico del contribuente: sarà onere dell’Amministrazione finanziaria fornire ulteriori elementi a sostegno della propria tesi.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
23 Febbraio 2024
Bonus per l’acqua potabile: prassi aggiornata

Il 9 Gennaio 2024, si apportano modifiche e aggiornamenti alle precedenti indicazioni...

23 Febbraio 2024
Sportello telematico dell’Automobilista: registrazione atti di vendita

Il 12 Gennaio 2024, è stata ribadita l'importanza per il titolare dello Sportello...

23 Febbraio 2024
Online dichiarazione dei non residenti per la navigazione in alto mare

Il 9 Gennaio 2024, per presentare l'attestazione del possesso dei requisiti per...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto