NULL
Novità Irpef - Ires
10 Dicembre 2010

I versamenti del titolare alla propria azienda personale non costituiscono reddito d’impresa. Sentenza della Cassazione

Scarica il pdf

Con la Sentenza n. 21511 del 20 ottobre 2010, la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione ha affermato che, in tema di redditi di impresa, nessuna norma stabilisce che i versamenti in denaro fatti dal titolare, a titolo di anticipazioni, in favore dell’azienda personale costituiscano sopravvenienze attive di quest’ultima, imponibili in quanto tali, non trattandosi né di ricavi, né di plusvalenze patrimoniali, nè di sopravvenienze. I versamenti dell’imprenditore alla sua azienda personale non sono contemplati dalla legge ai fini dell’Irpef e, dunque, non costituiscono di per sé materia imponibile.

Tale affermazione vale naturalmente a meno che l’Amministrazione non dimostri che si tratta di somme non dichiarate di pari importo.

La Corte ha, quindi, cassato la sentenza della Commissione Tributaria Regionale del Lazio impugnata dal contribuente, accogliendo il ricorso introduttivo da questi proposto. Le spese di giudizio, però, sono state compensate tra le parti, in quanto è stato riconosciuto che la soluzione della controversia dipende dall’interpretazione di norme resa difficoltosa dalla mancanza di specifici precedenti giudiziari.        

 

A cura dell’Avv. Raffaella De Vico

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
12 Luglio 2024
Sistema tessera sanitaria: aggiunte nuove funzionalità

Il sistema tessera sanitaria è stato recentemente aggiornato per includere nuove...

12 Luglio 2024
Aggiornamento dei Paesi dello scambio automatico conti finanziari

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) ha pubblicato un decreto, disponibile...

12 Luglio 2024
Come correggere le anomalie degli aiuti di Stato non registrati

L’Amministrazione finanziaria comunica ai contribuenti le irregolarità che hanno...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto