Comunicazioni a seguito di controlli automatizzati delle dichiarazioni: istituiti nuovi codici tributo per i versamenti delle somme dovute.

0 Flares 0 Flares ×

Con la Risoluzione n. 73 del 5 novembre 2013, l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo da utilizzare per effettuare il versamento, mediante modello F24, delle somme dovute a seguito della ricezione delle comunicazioni inviate ai sensi dell’articolo 36-bis del D.P.R. n. 600 del 1973 (comunicazioni di irregolarità inviate a seguito dei controlli automatizzati delle dichiarazioni dei redditi).

Nella Risoluzione, è riportata una tabella nella quale accanto ai codici tributo di nuova istituzione, sono riportati i codici che vengono utilizzati in caso di versamento spontaneo.

I codici istituiti devono essere utilizzati nel caso in cui il contribuente intenda versare soltanto una quota dell’importo complessivamente richiesto nella comunicazione di irregolarità.

I codici devono essere inseriti nella sezione “Erario”, in corrispondenza della colonna degli “importi a debito versati”. Nei campi specificamente denominati, devono essere riportati il codice atto e l’anno di riferimento, dati reperibili nella comunicazione ricevuta.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.