Anche gli universitari fuori sede che studiano all’estero potranno beneficiare della detrazione per le spese di locazione.

0 Flares 0 Flares ×

L’articolo 16 della Legge comunitaria 2010 (Legge n. 217 del 15 dicembre 2011), pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 2 gennaio 2012, ha disposto, al fine di adeguare la normativa nazionale a quella dell’Unione Europea e per ottemperare ad una procedura di infrazione che era stata avviata nei confronti dell’Italia, la deducibilità dei canoni previsti da contratti di locazione e di ospitalità, o da atti di assegnazione in godimento, stipulati, ai sensi della normativa vigente nello Stato nel quale è situato l’immobile, da parte degli studenti iscritti ad un corso di laurea presso un’Università di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di uno degli Stati aderenti all’Accordo sullo Spazio Economico Europeo.   

In questo modo, anche coloro che studiano all’estero potranno beneficiare della detrazione Irpef del 19 %, introdotta per favorire gli universitari, ed i genitori che li hanno ancora fiscalmente a carico, che studiano in una città diversa da quella di residenza e che prendono in affitto un’abitazione vicina all’Università che frequentano.

La disposizione in questione troverà applicazione a decorrere dal periodo d’imposta in corso alla data del 1° gennaio 2012.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale