Novità Irpef - Ires
9 Marzo 2013

730: approvate alcune modifiche al modello ed alle istruzioni

Scarica il pdf

Con un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 4 marzo 2013, sono state apportate alcune modifiche al modello 730/2013, approvato con Provvedimento del 15 gennaio, ed alle relative istruzioni.

Le modifiche, è stato spiegato nel Provvedimento, si sono rese necessarie per correggere alcuni errori materiali riscontrati successivamente alla pubblicazione del modello di dichiarazione sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate.

Tra le modifiche, vi è l’inserimento nel frontespizio del modello, dopo i campi relativi al domicilio fiscale al 31/12/2012, di una casella denominata ” Casi particolari addizionale regionale”. Nella pagina 11 delle istruzioni, al termine del paragrafo dedicato al domicilio fiscale ai fini dell’addizionale regionale e dell’addizionale comunale, è stato spiegato che la casella predetta deve essere barrata esclusivamente da coloro che hanno il domicilio fiscale nella Regione Veneto e si trovano nelle condizioni riportate nell’Appendice, alla voce “Veneto – Addizionale regionale casi particolari”, per fruire di un’aliquota agevolata.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto