sport 2

Sport Bonus: istituito il codice tributo per l’utilizzo del credito d’imposta

0 Flares 0 Flares ×

Con la Risoluzione n. 65 del 18 settembre 2018, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo da utilizzare nel modello F24 per la compensazione del credito d’imposta dello “Sport Bonus” previsto dalla Legge di Bilancio per il 2018.

Ricordiamo che tale credito d’imposta è riconosciuto alle imprese che hanno effettuato delle erogazioni liberali in denaro, nel corso del 2018, per interventi di restauro o ristrutturazione di impianti pubblici sportivi. Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione, in tre quote annuali di pari importo.

Con un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2018, sono state approvate le disposizioni di attuazione dell’agevolazione. In particolare, in tale Decreto, è stabilito che il credito d’imposta è utilizzabile in compensazione negli anni 2018, 2019 e 2020, dal quinto giorno lavorativo successivo a quello di pubblicazione, sul sito internet istituzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio per lo sport, dell’elenco dei soggetti ai quali è riconosciuto il credito. La compensazione deve avvenire in un modello F24 che deve essere presentato attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Il codice tributo istituito è il codice “6892“.

Tale codice tributo deve essere inserito nella sezione “Erario” del modello F24, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”, oppure nella colonna “importi a debito versati” qualora il contribuente debba procedere al riversamento del credito fruito.

Nel campo “anno di riferimento” deve essere indicato l’anno nel quale sono state effettuate le erogazioni liberali per le quali è riconosciuto il credito d’imposta.