f24

Registrazione degli atti privati: si passa al modello F24

0 Flares 0 Flares ×

Con un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 27 gennaio 2020, è stata estesa la modalità di versamento del modello F24 alle somme dovute in relazione alla registrazione degli atti privati.

Il modello F24 potrà essere utilizzato per gli atti presentati per la registrazione a partire dal 2 marzo 2020.

Con una successiva Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate verranno istituiti i codici tributo da inserire nel modello F24 e verranno fornite le indicazioni per procedere alla compilazione del modello medesimo.

Le modalità di versamento tramite modello F24 continueranno ad essere applicate per le somme dovute in relazione alla registrazione di contratti di locazione ed affitto di beni immobili e degli atti costitutivi delle start-up innovative.

Fino al 31 agosto 2020 è comunque previsto un periodo transitorio durante il quale potrà essere utilizzato anche il modello F23 secondo le modalità attuali. Dal 1° settembre 2020, poi, i versamenti dovranno essere effettuati esclusivamente con il modello F24.

Per quanto riguarda i versamenti richiesti da atti emessi dall’Agenzia delle Entrate, essi dovranno essere effettuati esclusivamente con il tipo di modello di pagamento indicato negli atti stessi.