cane

Prestazioni rese dai veterinari: non è richiesta la fattura elettronica se i dati sono trasmessi al STS

0 Flares 0 Flares ×

In una Risposta ad una richiesta di consulenza giuridica (la Risposta n. 15 del 30 aprile 2019), l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti riguardo alla fatturazione elettronica ed alla comunicazione dei dati relativi alle prestazioni professionali rese dai veterinari.

L’istante aveva evidenziato che i medici veterinari, a differenza di altri professionisti sanitari, erogano e fatturano delle prestazioni i cui dati non devono essere inviati al Sistema Tessera Sanitaria.

L’Agenzia delle Entrate ha ricordato che, con il Decreto Legge n. 119 del 23 ottobre 2018, è stato posto il divieto di documentare tramite fatture elettroniche le operazioni effettuate da coloro che sono tenuti alla trasmissione dei dati al Sistema Tessera Sanitaria. Per l’anno 2019, infatti, tali soggetti non possono emettere fatture elettroniche.

Rientrano nell’ambito di questo divieto anche le prestazioni rese dai medici veterinari che, qualora siano oggetto di invio al Sistema Tessera Sanitaria, non possono essere documentate tramite fattura elettronica da trasmettere mediante il Sistema di Interscambio.

Inoltre, qualora una stessa fattura documenti sia spese da inviare al Sistema Tessera Sanitaria, sia altre spese, la fattura medesima dovrà essere analogica oppure elettronica, ma extra Sistema di Interscambio.