cartella-pagamento

Nuova rottamazione delle cartelle: on line tutti i servizi

1 Flares 1 Flares ×

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione, con un Comunicato Stampa del 6 novembre 2017, ha reso noto che è disponibile, sul sito internet “www.agenziaentrateriscossione.gov.it”, il nuovo servizio da utilizzare per la “rottamazione” delle cartelle esattoriali. Il servizio è stato realizzato per facilitare l’attuazione di quanto disposto dal Decreto Legge n. 148 del 16 ottobre 2017 (cosiddetto “Collegato alla Manovra per il 2018″) in tema di definizione agevolata dei carichi.

Il servizio si chiama “Fai D.A. te” dove D.A. sta per Definizione Agevolata. Attraverso tale servizio, è possibile presentare la domanda per richiedere la definizione agevolata delle cartelle affidate all’agente della riscossione nel periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 30 settembre 2017. Si ricorda che la domanda deve essere presentata entro il 15 maggio 2018.

La domanda può essere presentata anche tramite l’area riservata del portale web istituzionale o presso gli sportelli dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione o tramite Posta Elettronica Certificata. I particolari sono indicati nel Comunicato Stampa suddetto e nel sito web di riferimento.

Dalla pagina dedicata alla definizione agevolata è possibile, altresì, richiedere l’elenco delle cartelle che possono essere oggetto di tale “rottamazione”. In questo modo, viene data la possibilità al contribuente di conoscere tutte le cartelle interessate dalla definizione agevolata, anche se ancora non gli sono state notificate.

Il servizio è a disposizione anche di coloro ai quali è stato comunicato il rigetto dell’istanza di adesione alla definizione agevolata per il 2016, in quanto non in regola con le rate scadute alla data del 31 dicembre 2016, per i piani di rateazione in essere alla data del 24 ottobre 2016. In particolare, è possibile, per questi contribuenti, richiedere nuovamente la comunicazione delle somme dovute e, poi, attraverso la sezione del sito web dedicata alla “regolarizzazione delle istanze respinte”, inviare la domanda di regolarizzazione. In questo caso, il termine per la presentazione della domanda è il 31 dicembre 2017. La presentazione può avvenire anche dall’area riservata del portale web istituzionale o presso gli sportelli dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione o tramite Posta Elettronica Certificata.

Un nuovo servizio on line è stato attivato anche per coloro che non hanno pagato la prima o unica rata prevista a luglio o la rata di settembre del 2017. Con tale servizio è possibile richiedere la comunicazione delle somme dovute ed i relativi bollettini di pagamento. Si ricorda che, infatti, con il Decreto Legislativo n. 148 del 2017, è stato previsto che i “ritardatari” possano non perdere i benefici della definizione agevolata, pagando quanto previsto, senza oneri aggiuntivi, entro il prossimo 30 novembre.

1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 1 Email -- 1 Flares ×