startup 6

Modello F24 per la registrazione degli atti costitutivi delle start-up innovative

0 Flares 0 Flares ×

Con un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 19 luglio 2016, è stata disposta l’estensione dell’utilizzo del modello F24 all’imposta di registro ed all’imposta di bollo (e relativi interessi e sanzioni) connesse alla registrazione degli atti costitutivi delle start-up innovative, costituite in base a quanto disposto dall’articolo 4, comma 10 bis, del Decreto Legge n. 3 del 24 gennaio 2015.

Con la Risoluzione n. 56 del 19 luglio 2016, l’Agenzia delle Entrate ha anche istituito i codici tributo da inserire nel modello F24. Si tratta del:

  • codice “1540” per il versamento dell’imposta di registro;
  • codice “1541” per le sanzioni da ravvedimento relative all’imposta di registro;
  • codice “1542” per il versamento dell’imposta di bollo;
  • codice “1543” per le sanzioni da ravvedimento relative all’imposta di bollo;
  • codice “1544” per gli interessi da ravvedimento.

Tali codici devono essere inseriti nella sezione “Erario” del modello F24, in corrispondenza degli “importi a debito versati”. Nel campo “anno di riferimento” deve essere indicato l’anno di stipula degli atti.

Il modello di versamento F24 può essere utilizzato a questo scopo dal 20 luglio 2016. Fino al 31 luglio 2016 comunque i pagamenti in questione potranno essere effettuati ancora tramite modello F23, inserendo i codici tributo previsti in via ordinaria per la registrazione degli atti privati.