citta 4

Legge di Stabilità per il 2015: nuove regole per la fiscalità locale ed il bollo auto

0 Flares 0 Flares ×

La Legge di Stabilità per il 2015 ha previsto una serie di misure in materia fiscale.

Tra le altre, ricordiamo in riferimento alla fiscalità locale ed alla tassa automobilistica:

- la conferma delle regole della Tasi applicate nel 2014 anche per il 2015. Quindi, vale anche per quest’anno l’aliquota massima del 2,5 per mille, con facoltà, per i Comuni, di aumentare ulteriormente l’aliquota per un ammontare complessivamente non superiore allo 0,8 per mille, a condizione che introducano detrazioni o altre misure di favore per le abitazioni principali (articolo 1, comma 679);

- l’esenzione dall’applicazione della Tasi, dal 2015, per i fabbricati ubicati nelle zone colpite dal sisma del 6 aprile 2009, purché distrutti od oggetto di ordinanze sindacali di sgombero in quanto inagibili totalmente o parzialmente, e sino alla definitiva ricostruzione ed all’agibilità dei fabbricati medesimi (articolo 1, comma 448);

- la proroga al 26 gennaio 2015 del termine per il versamento dell’Imu in riferimento ai terreni agricoli montani che, a seguito dell’introduzione dei nuovi criteri da parte del Decreto Ministeriale del 28 novembre 2014, non risultano più essere esenti dall’imposta. Nella Legge viene, altresì, stabilito che l’aliquota base per tali terreni è dello 0,76 %, a meno che nei Comuni nei quali si trovano non siano state approvate delle specifiche aliquote per i terreni agricoli (articolo 1, comma 692);

- il differimento al 30 giugno 2015 del termine (prima fissato al 31 dicembre 2014) di conclusione del periodo nel quale, nelle zone colpite dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 verificatisi in Emilia, i fabbricati distrutti dal sisma od oggetto di ordinanze sindacali di sgombero in quanto inagibili sono considerati esenti dall’Imu, se non ancora definitivamente ricostruiti e resi agibili. E’ anche precisato che, ai fini della puntuale verifica dell’effettiva platea dei beneficiari, la Regione Emilia-Romagna, d’intesa con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, dovrà provvedere entro il 30 marzo 2015 al monitoraggio degli aventi diritto all’esenzione in questione (articolo 1, commi 662 e 663);

- l’abrogazione delle disposizioni che prevedevano, nella Legge n. 342 del 21 novembre 2000, l’esenzione dalla tassa automobilistica per gli autoveicoli ed i motoveicoli di particolare interesse storico e collezionistico costruiti da almeno venti anni, individuati ogni anno dall’Automobilclub storico italiano e, per i motoveicoli, dalla Federazione motociclistica italiana (articolo 1, comma 666);