lampedusa

Lampedusa: riprendono gli adempimenti tributari

1 Flares 1 Flares ×

E’ stato emanato un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate con riferimento alle persone fisiche ed ai soggetti diversi dalle persone fisiche che hanno il proprio domicilio fiscale o la propria sede operativa nei Comuni di Lampedusa e di Linosa. Tali soggetti avevano beneficiato della sospensione dei termini degli adempimenti tributari del periodo compreso tra il 16 giugno 2011 e il 15 dicembre 2016.

In virtù del nuovo Provvedimento del 4 novembre 2016, gli adempimenti tributari diversi dai versamenti e dalla presentazione delle dichiarazioni fiscali, per i quali i termini scadevano nel periodo di sospensione, dovranno essere eseguiti secondo le regole ordinarie entro il 31 gennaio 2017.

Anche i soggetti che avrebbero dovuto presentare le dichiarazioni fiscali nei termini compresi nel periodo di sospensione, dovranno assolvere tale adempimento entro la data del 31 gennaio 2017. In particolare, le dichiarazioni fiscali non presentate per effetto della sospensione dovranno essere trasmesse in via telematica, direttamente o tramite i soggetti incaricati della trasmissione, utilizzando i modelli relativi al periodo d’imposta al quale si riferiscono. Nel Provvedimento è, altresì, precisato che, nella casella “Eventi eccezionali” delle dichiarazioni, dovrà essere indicato il codice “9” per le dichiarazioni relative al 2010 ed il codice “3” per le dichiarazioni relative agli anni dal 2011 al 2015.

Si ricorda che nel 2011 era stato dichiarato lo stato di emergenza per gli eventi di eccezionale afflusso di cittadini provenienti dai Paesi del Nord Africa e, con Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 16 giugno 2011, era stata disposta la sospensione, inizialmente fino al 16 dicembre 2011, dei termini degli adempimenti e dei versamenti tributari nelle isole di Lampedusa e di Linosa. Il termine suddetto era stato poi prorogato di anno in anno.