Altre Novità
27 Marzo 2015

Imposta di bollo sui documenti fiscali informatici: istituiti i codici tributo per il versamento di sanzioni ed interessi

Scarica il pdf

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 32 del 23 marzo 2015, ha istituito i codici tributo da utilizzare per effettuare il versamento, mediante il modello F24, delle sanzioni e degli interessi relativi all’imposta di bollo su libri, registri ed altri documenti rilevanti ai fini tributari in formato elettronico.

I codici istituiti sono il codice “2502“, per il versamento delle sanzioni, ed il codice “2503“, per il versamento degli interessi.

I codici in questione dovranno essere inseriti nella sezione “Erario”, in corrispondenza degli “importi a debito versati”. Dovrà, inoltre, essere indicato, nel campo “anno di riferimento”, l’anno d’imposta per il quale si effettua il versamento.

Articoli correlati
24 Settembre 2021
Se l’avvocato partecipa ad un’associazione professionale, il contributo a fondo perduto va calcolato diversamente.

L'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un nuovo quesito riguardante il contributo a...

24 Settembre 2021
Cambio di destinazione d’uso dell’immobile: sì all’ecobonus.

L'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un quesito riguardante l'applicabilità delle...

24 Settembre 2021
Acquisto letti di terapia intensiva: ok alle agevolazioni Iva.

L'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un quesito molto attuale riguardante il...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto