arte 4

Credito d’imposta per le imprese cinematografiche: istituito il codice tributo

0 Flares 0 Flares ×

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 49 del 24 giugno 2016, ha istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, mediante modello F24, del credito d’imposta in favore delle imprese di esercizio cinematografico, previsto dal Decreto Legge n. 83 del 31 maggio 2014.

Si tratta del credito d’imposta per le imprese cinematografiche con i requisiti delle piccole e medie imprese che abbiano sostenuto dei costi per il ripristino, il restauro e l’adeguamento strutturale e tecnologico delle sale cinematografiche esistenti almeno dalla data del 1° gennaio 1980.

Ricordiamo che, con un Decreto del 12 febbraio 2015, emanato dal Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, sono state adottate le disposizioni applicative di tale credito d’imposta. In particolare, in tale sede, è stato stabilito che il credito d’imposta potrà essere utilizzato mediante modello F24 da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Con un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 20 giugno 2016, sono state definite le modalità di fruizione dell’agevolazione.

Il codice tributo istituito con la Risoluzione del 24 giugno 2016 è il codice “6871” denominato “Tax credit sale cinematografiche storiche – art. 6, c. 2-bis, D.L. n. 83/2014“.

Tale codice deve essere inserito nella sezione “Erario” del modello F24, in corrispondenza degli “importi a credito compensati” o, nel caso in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione, in corrispondenza degli “importi a debito versati”.

Nel campo “anno di riferimento”, inoltre, deve essere indicato l’anno al quale si riferisce il credito.