Altre Novità
6 Marzo 2015

Contributo addizionale Cassa integrazione guadagni: istituita una nuova causale per il recupero

Scarica il pdf

Con la Risoluzione n. 24 del 4 marzo 2015, l’Agenzia delle Entrate ha istituito la causale contributo per il versamento, tramite modello F24, delle somme dovute dalle imprese a titolo di contributo addizionale Cassa integrazione guadagni a seguito dell‘attività di recupero.

La causale istituita è la causale “RCAD“, denominata “Recupero contributo addizionale CIG”.

La causale deve essere inserita nella sezione “INPS”, nel campo “causale contributo”, in corrispondenza degli “importi a debito versati”.

Inoltre, devono essere indicati: nel campo “codice sede”, il codice della sede Inps competente; nel campo “matricola INPS/codice INPS/filiale azienda”, la matricola Inps dell’azienda; nel campo “periodo di riferimento”, nella colonna “da mm/aaaa”, il mese e l’anno di riscossione del contributo.

La colonna “a mm/aaaa”, invece, deve rimanere vuota.

Articoli correlati
24 Settembre 2021
L’oggetto sociale della start-up innovativa.

I requisiti richiesti dalla legge. Per ottenere la qualifica di start-up innovativa...

24 Settembre 2021
Immobili in corso di definizione: ammesso il Superbonus a certe condizioni.

Nuovi chiarimenti sull'applicazione del Superbonus. Il contribuente istante è...

24 Settembre 2021
Detassazione per contributi ed indennità per emergenza Coronavirus.

Il nuovo quesito affrontato dall'Agenzia delle Entrate riguarda il corretto trattamento...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto