Altre Novità
23 Marzo 2013

Somme dovute all’Inps per il rimborso delle visite mediche di controllo: precisate le modalita’ di compilazione del modello F24 EP.

Scarica il pdf

Con la Risoluzione n. 18 del 22 marzo 2013, l’Agenzia delle Entrate ha fornito le istruzioni per l’utilizzo del modello F24 Enti Pubblici per il versamento delle somme dovute all’Inps a titolo di rimborso delle visite mediche di controllo e dei relativi solleciti.

In particolare, è previsto, per il rimborso delle fatture relative alle visite mediche di controllo, l’inserimento della causale “VMCF”, del codice sede da reperire sulla fattura emessa dall’Inps, degli estremi identificativi, consistenti nel codice Inps, anch’esso da reperire nella fattura emessa dall’Inps, del mese e dell’anno di riferimento (riferimento A). La parte relativa al riferimento B deve, invece, rimanere vuota.

E’ stato, altresì, precisato che, per il rimborso dei solleciti relativi alle visite mediche di controllo, deve essere utilizzata la causale “VMCS” e devono essere seguite le medesime indicazioni relative alle fatture suddette.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto