Altre Novità
18 Maggio 2013

Omessa comunicazione al contribuente della data dell’udienza di discussione: deve essere dichiarata nulla la decisione della Commissione Tributaria.

Scarica il pdf

La Sesta Sezione Civile della Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 11487 del 14 maggio 2013, ha accolto la censura mossa dal contribuente riguardo alla nullità della sentenza d’appello che era stata pronunciata dalla Commissione Tributaria Regionale senza che prima gli fosse stata comunicata, da parte della segreteria della Commissione, la data di trattazione della causa. All’udienza di trattazione della causa, quindi, nessuno era comparso per la parte contribuente.

La Corte di Cassazione ha riconosciuto che, secondo costante giurisprudenza della Corte medesima, la comunicazione della data dell’udienza adempie ad una funzione essenziale di garanzia del diritto alla difesa ai sensi dell’articolo 24 della Costituzione. Perciò la violazione dell’articolo 31 del D.P.R. n. 546 del 1992, derivante dall’omessa comunicazione alle parti, almeno trenta giorni prima, dell’avviso di fissazione dell’udienza di discussione determina la nullità della decisione della Commissione Tributaria.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
17 Settembre 2021
La costituzione della start-up innovativa

La costituzione della start-up innovativa: necessario l’intervento del notaio? Il...

17 Settembre 2021
Contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Sostegni bis: più tempo per presentare la dichiarazione dei redditi.

Con un Comunicato Stampa del 6 settembre 2021, il Ministero dell'Economia e delle...

17 Settembre 2021
Credito d’imposta per locazioni non abitative: nuovo modello per la comunicazione della cessione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 7 settembre 2021 sono...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto