NULL
Altre Novità
19 Novembre 2011

Modello F24 anche per il pagamento dell’imposta di registro, ipotecaria e catastale, di bollo e di altri tributi.

Scarica il pdf

Con un Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze dell’8 novembre 2011, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 15 novembre 2011, è stato stabilito che potranno essere pagati con il modello F24 anche l’imposta di bollo, l’imposta comunale sull’incremento di valore degli immobili, l’imposta sostitutiva sui finanziamenti a medio e lungo termine, i tributi speciali, l’imposta di registro, l’imposta sulle successioni e le donazioni, l’imposta ipotecaria e catastale.

Il modello F24 potrà essere utilizzato anche per pagare gli accessori, gli interessi e le sanzioni dovuti in riferimento ai tributi suddetti e per pagare le sanzioni e gli oneri dovuti per l’inosservanza della normativa catastale.

E’ stato, altresì, specificato che con un successivo Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, emanato d’intesa con l’Agenzia del territorio per i tributi e le altre entrate di sua competenza, saranno definiti i termini e le modalità operative per l’attuazione, anche progressiva, delle disposizioni contenute nel Decreto.
    

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
5 Agosto 2022
Vi aspettiamo a settembre

La redazione dà appuntamento a settembre per le prossime notizie e augura buone vacanze...

4 Agosto 2022
Social bonus: arriva il regolamento per l’attuazione del credito d’imposta.

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 14 luglio 2022 il Decreto del Ministero...

4 Agosto 2022
L’Agenzia delle Entrate istituisce i codici tributo per utilizzare tre nuovi crediti d’imposta.

Con tre diverse Risoluzioni dell'Agenzia delle Entrate del 27 luglio 2022 sono stati...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto