NULL
Altre Novità
3 Marzo 2012

Modello F24 anche per il pagamento dei tributi speciali catastali: un Provvedimento congiunto ne autorizza l’utilizzo ed una Risoluzione istituisce i codici tributo per i relativi versamenti.

Scarica il pdf

Con un Provvedimento congiunto del Direttore dell’Agenzia delle Entrate e del Direttore dell’Agenzia del Territorio, del 24 febbraio 2012, è stato disposto che il modello di versamento F24 possa essere utilizzato anche per il pagamento dei tributi speciali catastali e dei relativi accessori, interessi e sanzioni, oltre che per il pagamento delle sanzioni e degli oneri dovuti per l’inosservanza della normativa catastale, che devono essere riscosse dall’Agenzia del Territorio.

I pagamenti in questione riguardano le somme dovute per l’attribuzione d’ufficio della rendita presunta, da iscrivere transitoriamente in catasto, ai sensi dell’articolo 19, comma 10, del Decreto Legge n. 78 del 31 maggio 2010, convertito dalla Legge n. 122 del 30 luglio 2010.

E’ stata comunque esclusa la possibilità di compensare con il modello F24 eventuali crediti derivanti da versamenti eccedenti di tali somme.  

L’Agenzia delle Entrate ha, successivamente, con la Risoluzione n. 19 del 27 febbraio 2012, provveduto ad istituire i codici tributo per il versamento delle somme suddette.

Si tratta del codice “T001” denominato “Tributi speciali catastali – rendita presunta”, del codice “”T002” denominato “Sanzione per mancato adempimento catastale – rendita presunta”, del codice “T003” denominato “Interessi – rendita presunta”, del codice “T004” denominato “Oneri accessori connessi alla determinazione della rendita presunta”.

I codici in questione dovranno essere inseriti nella sezione “Erario” del modello F24, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”. Inoltre, dovranno essere indicati il “codice atto” e l'”anno di riferimento” riportati nell’atto emesso dall’Agenzia del Territorio.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
12 Aprile 2024
Hai ricevuto la busta paga e non ti è stata retribuita la festività per il giorno di Pasqua? Ecco il motivo

Molti lavoratori non hanno ricevuto in busta paga alcuna retribuzione per la...

12 Aprile 2024
Detrazione Irpef 2023 invariata per atenei non statali

Le regole relative alla detrazione Irpef per le spese universitarie sostenute presso...

12 Aprile 2024
Stock option da Oic a Ias/Ifrs, deducibili solo nell’anno di passaggio

Il passaggio dalle norme contabili nazionali (Oic) agli standard internazionali...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto