NULL
Altre Novità
7 Settembre 2013

Finanziamenti e capitalizzazioni di soci e familiari dell’imprenditore: tutte le modalita’ da seguire per la comunicazione.

Scarica il pdf

Con un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 2 agosto 2013, pubblicato il 5 agosto 2013, sono stati definiti le modalità ed i termini di comunicazione all’Anagrafe tributaria dei dati relativi ai soci ed ai familiari dell’imprenditore che effettuano finanziamenti o capitalizzazioni nei confronti dell’impresa, in attuazione di quanto disposto con il Decreto Legge n. 138 del 13 agosto 2011, convertito dalla Legge n. 148 del 14 settembre 2011.

Nel Provvedimento è stato precisato che sono tenuti ad effettuare la comunicazione in questione i soggetti che esercitano attività d’impresa in forma individuale o collettiva.

I finanziamenti e le capitalizzazioni concessi all’impresa dai soci persone fisiche o dai familiari dell’imprenditore devono essere comunicati se l’importo complessivo, per ciascuna tipologia di apporto, risulta pari o superiore a 3.600 Euro. Le capitalizzazioni ed i finanziamenti interessati dalla comunicazione sono quelli effettuati a partire dal 2012.

Non devono essere comunicati i dati, relativi agli apporti, già in possesso dell’Amministrazione finanziaria, come nel caso di operazioni effettuate mediante atto pubblico o scrittura privata autenticata.

In particolari, i dati che devono essere comunicati sono il codice fiscale, i dati anagrafici e, per i non residenti, lo Stato estero dei soggetti che hanno effettuato le operazioni e l’ammontare delle capitalizzazioni e dei finanziamenti in favore dell’impresa.

Al Provvedimento è stato allegato il modello che deve essere utilizzato per la comunicazione. Il modello deve essere trasmesso per via telematica, entro il 30 aprile dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta nel quale sono stati ricevuti i finanziamenti e le capitalizzazioni. Per le operazioni ricevute nel 2012, la comunicazione deve essere effettuata entro il 12 dicembre 2013.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
26 Novembre 2021
Quando si può parlare di commercio elettronico indiretto e quali sono i relativi obblighi di certificazione?

Commercio elettronico indiretto ed obblighi di certificazione. A presentare l'istanza...

26 Novembre 2021
Eredi del professionista: quali sono gli obblighi Iva da adempiere?

Nel caso di morte del professionista, quali sono gli adempimenti Iva a carico degli...

26 Novembre 2021
Subentro nella locazione della casa del portiere: si può optare per la cedolare secca.

Il quesito posto all'Agenzia delle Entrate riguarda l'applicabilità della cedolare...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto