Altre Novità
30 Maggio 2009

Dichiarazione sostitutiva oltre i termini preclude al riparto del 5 per mille

Scarica il pdf

Con Nota n. 3905 emessa dal Consiglio di Stato, è stato chiarito che la presentazione della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà da parte delle ONLUS inserite nell’apposito elenco tenuto presso l’Agenzia delle Entrate, è condizione necessaria per poter partecipare al riparto della quota del 5 per mille.

Tale dichiarazione, con la quale l’Ente conferma la sussistenza dei requisiti per accedere al beneficio fiscale, deve essere inviata, secondo le prescrizioni normative, all’Agenzia delle Entrate entro il 30 giugno dell’anno di riferimento (raccomandata con ricevuta di ritorno), a pena di decadenza.

Il mancato invio o la presentazione oltre i termini previsti non configura un errore formale sanabile, ma un’inadempienza che determina l’esclusione dal beneficio fiscale.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
30 Aprile 2021
Superbonus e contributi pubblici per la ricostruzione: sì alla cumulabilità

L'Agenzia delle Entrate, nella Risoluzione n. 28 del 23 aprile 2021, si è occupata della...

30 Aprile 2021
Il dipendente di una società italiana che risiede nel Paese estero e lì opera con il telelavoro non paga tasse in Italia

Quale regime fiscale è applicabile al lavoratore dipendente di una società italiana che...

30 Aprile 2021
Agevolazioni del Decreto Crescita 2019: non si considerano le vendite di immobili in corso di costruzione

L'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un quesito riguardante l'applicazione delle...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto