NULL
Altre Novità
7 Luglio 2012

Deroga alle limitazioni del trasferimento del contante: approvato un nuovo modello per la comunicazione preventiva di adesione.

Scarica il pdf

Con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 2 luglio 2012, sono state approvate alcune modifiche al modello di adesione alla disciplina di deroga alle limitazioni di trasferimento del denaro contante ed alle relative istruzioni.

Si ricorda che il Decreto Legge n. 16 del 2 marzo 2012 ha introdotto una disciplina di deroga alle limitazioni del trasferimento del denaro contante, in favore dei soggetti che svolgono attività di commercio al dettaglio ed attività assimilate, o attività di agenzie di viaggio e turismo. Tale deroga riguarda le operazioni legate al turismo effettuate nei confronti di persone fisiche con cittadinanza al di fuori dell’Italia e dell’Unione Europea o dello Spazio Economico Europeo e residenti al di fuori del territorio dello Stato.

In sede di conversione del Decreto Legge suddetto, sono state apportate alcune modificazioni al testo normativo originario e, tra le altre modifiche, è stata introdotta la necessità dell’inserimento, nella comunicazione preventiva che coloro che intendono usufruire della deroga devono effettuare all’Agenzia delle Entrate, dei dati del conto corrente, intestato al cedente o al prestatore, nel quale verrà versato il denaro contante incassato.

Così, nel modello inizialmente predisposto è stata inserita una sezione destinata, appunto, all’indicazione delle coordinate del conto corrente bancario o postale, intestato al cedente o al prestatore, che lo stesso soggetto intende utilizzare per il versamento del denaro contante incassato.

Inoltre, nella sezione del modello relativa alle dichiarazioni di adesione alla deroga, è stato aggiunto l’impegno a comunicare le operazioni effettuate.

Nel Provvedimento è stato precisato che i contribuenti che hanno proceduto ad inviare la comunicazione utilizzando la versione del modello precedentemente approvata (con Provvedimento del 23 marzo 2012), dovranno trasmettere il modello aggiornato entro il 31 luglio 2012, tramite il prodotto informatico messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate sul proprio sito Internet.

Inoltre, nel caso in cui si sia verificata una variazione delle coordinate del conto corrente comunicate in precedenza, sarà necessario effettuare una nuova comunicazione contenente le nuove informazioni.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
26 Novembre 2021
Quando si può parlare di commercio elettronico indiretto e quali sono i relativi obblighi di certificazione?

Commercio elettronico indiretto ed obblighi di certificazione. A presentare l'istanza...

26 Novembre 2021
Eredi del professionista: quali sono gli obblighi Iva da adempiere?

Nel caso di morte del professionista, quali sono gli adempimenti Iva a carico degli...

26 Novembre 2021
Subentro nella locazione della casa del portiere: si può optare per la cedolare secca.

Il quesito posto all'Agenzia delle Entrate riguarda l'applicabilità della cedolare...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto