NULL
Altre Novità
27 Luglio 2013

Addizionale comunale sui diritti di imbarco sugli aeromobili: tutti i chiarimenti sulla riscossione del relativo incremento.

Scarica il pdf

Nella Circolare n. 112 del 25 luglio 2013, l’Inps ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla riscossione dell’incremento dell’addizionale comunale sui diritti di imbarco dei passeggeri sugli aeromobili.

E’ stato ricordato che la Legge n. 92 del 28 giugno 2012 ha previsto che, a decorrere dal 1° luglio 2013, l’addizionale comunale in questione sia incrementata di due Euro a passeggero imbarcato. L’addizionale è, quindi, passata da tre a cinque Euro a passeggero.

La riscossione dell’addizionale spetta ai gestori dei servizi aeroportuali, che devono provvedere seguendo le medesime modalità già in uso per la riscossione dei diritti di imbarco nei confronti dei vettori aerei.

I vettori aerei devono versare gli importi dovuti ai gestori di servizi aeroportuali entro tre mesi dalla fine del mese nel quale sorge l’obbligo. Le somme riscosse dalle società di gestione aeroportuale devono, poi, essere riversate all’Inps.

Inoltre, è previsto l’obbligo per i gestori dei servizi aeroportuali di comunicare all’Inps, entro la fine del mese successivo a quello della riscossione, gli importi che sono stati versati dalle compagnie aeree.

Per la comunicazione delle somme riscosse a partire dal mese di luglio 2013, dovrà essere utilizzata la procedura “Addizionale Passeggeri” presente sul sito web dell’Inps.

Ulteriori indicazioni sono state fornite dall’Inps riguardo alle modalità di versamento delle somme riscosse e di compilazione del flusso Uniemens.

In particolare, il versamento delle somme deve essere effettuato mediante modello F24, entro il giorno 16 del mese successivo a quello di riscossione, indicando, nella sezione Inps, la causale contributo “DM10”.

I versamenti relativi al mese di luglio 2013 potranno, eccezionalmente, essere effettuati entro il giorno 16 settembre 2013, mentre la relativa denuncia potrà essere presentata entro il 30 settembre 2013.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
3 Dicembre 2021
Ecco il codice tributo per l’utilizzo del Tax credit tessile.

Con la Risoluzione n. 65 del 30 novembre 2021, l'Agenzia delle Entrate ha istituito il...

3 Dicembre 2021
Malattie rare: nuovo credito d’imposta per la ricerca.

Il 27 novembre 2021 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge n. 175 del 10...

3 Dicembre 2021
Visto di conformità e attestazione congruità spese: le novità del Decreto anti-frodi.

L'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti riguardo alle misure adottate per il...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto