string(14) "sidebar attiva"
Saggi
Scritto da:
9 Dicembre 2022
4 Minuti di lettura

L’Imu: la guida riepilogativa per il contribuente

Scarica il pdf

Pubblichiamo un’utile guida riepilogativa sull’Imu.

IMU: cos’è.

L’IMU è l’Imposta Municipale Unica, che dal 2012 ha sostituito Ici, Irpef e le addizionali comunali e regionali relativi a ai redditi fondiari riferiti ad immobili non locati. Sono dovuti a pagarla i proprietari, i titolari di diritti reali, quali usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi e superficie, concessionario per le concessioni delle aree demaniali e il locatario nel caso del leasing.


IMU: su quali immobili va applicata.

L’IMU si applicata per:

  • le prime case che rientrano nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;
  • le aree fabbricabili;
  • i terreni agricoli;
  • i fabbricati.


IMU: chi non la paga.

Non pagano l’IMU:

  • i proprietari di prime case e relative pertinenze ad eccezione delle abitazioni che rientrano nelle categorie A/1, A/8 e A/9;
  • gli immobili che rientrano nelle seguenti categorie:
    • le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa;
    • gli alloggi sociali;
    • la casa coniugale assegnata al coniuge di seguito ad una separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;
    • l’immobile posseduto dal personale in servizio permanente delle Forze Armate, Forze di polizia e Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
  • i fabbricati rurali ad uso strumentale e i terreni agricoli posseduti e condotti dai coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali.


IMU: come si paga.

L’IMU può essere pagata con:

  • l’F24;
  • il bollettino c/c postale;
  • la piattaforma PagoPA.


IMU: codici tributo.

  • 3912: IMU su abitazioni principali e relative pertinenze;
  • 3913: IMU per fabbricati rurali ad uso strumentale;
  • 3914: IMU per terreni;
  • 3916: IMU per le aree fabbricabili;
  • 3918: IMU per altri fabbricati;
  • 3923: interessi da accertamento per IMU;
  • 3924: sanzioni per IMU;
  • 3925: IMU per gli immobili ad uso produttivo del gruppo catastale D;
  • 3930: incremento dell’IMU per gli immobili ad uso produttivo del gruppo catastale D;
  • 3939: IMU per i fabbricati costruiti da un’impresa edile e destinati alla vendita.


IMU: scadenze.

  • 16 giugno 2022 acconto IMU;
  • 16 dicembre 2022 saldo IMU;
  • 16 giugno 2022 unica soluzione annuale a discrezione del contribuente.


IMU: come calcolarla.

  • l’acconto si calcola applicando sull’imposta dovuta per il primo semestre l’aliquota e la detrazione dei dodici mesi dell’anno precedente;
  • il saldo si calcola applicando il conguaglio sulla base delle aliquote stabilite dal MEF.


DICHIARAZIONE IMU: cos’è?

La dichiarazione IMU è una comunicazione ufficiale che va inoltrata al Comune per segnalare eventuali modifiche degli immobili rispetto agli anni precedenti.


DICHIARAZIONE IMU: scadenze.

La dichiarazione IMU va presentata entro il 30 giugno, questa’anno è stata posticipata al 31 dicembre, dell’anno successivo alla variazione immobiliare.


DICHIARAZIONE IMU: come inviarla.

La dichiarazione IMU va inviata:

  • in via telematica tramite il canale dell’Agenzia delle Entrate;
  • tramite il Desktop Telematico, nella sezione “Controlli dichiarazioni varie”.


DICHIARAZIONE IMU: chi deve inviarla.

I soggetti obbligati ad inviare la dichiarazione IMU sono:

  • i soggetti possessori di immobili inagibili o inutilizzabili, come immobili appartenenti ad anziani o disabili che risiedono nelle RSA;
  • i soggetti possessori di fabbricati di interesse storico o artistico;
  • i soggetti possessori di fabbricati per i quali il Comune ha deliberato la riduzione dell’aliquota;
  • i soggetti possessori di fabbricati destinati alla  vendita, quindi soggetti che hanno come attività la vendita di immobili;
  • i soggetti possessori di terreni agricoli e non coltivati e condotti da coltivatori diretti o IAP;
  • i soggetti possessori di immobili per i quali al Comune servono le seguenti informazioni dovute a variazioni del tipo:
    • se l’immobile è soggetto a locazione finanziaria;
    • se l’immobile è stato soggetto ad atti di concessione amministrativa su aree demaniali;
    •  se il terreno agricolo è divenuto fabbricabile;
    •  se l’area è divenuta edificabile dopo la demolizione di un fabbricato;
    • se è variata la destinazione d’uso;
    •  se nel corso dell’anno è stata acquistata o persa l’esenzione IMU;
    • se l’immobile è del gruppo catastale D;
  • per le imprese costruttrici che non devono vendere il bene.


DICHIARAZIONE IMU: chi non deve presentarla?

Non devono presentare la dichiarazione IMU i soggetti possessori di fabbricati catalogati come abitazione principale.


IMU: normativa.

  • Decreto direttoriale del 29 luglio 2022;
  • Legge di Bilancio 2020;
  • Legge 17 luglio 2020;
  • Legge 18 dicembre 2020;
  • Legge 30 dicembre 2020;
  • Legge 21 maggio 2021;
  • Decreto MEF 11 dicembre 2021
  • Legge 22 dicembre 2011, n. 214;


IMU: fonte.

  • Siti dei Comuni.

Per richiedere una consulenza professionale, scrivi alla Redazione

Articoli correlati
27 Gennaio 2023
Legge di Bilancio per il 2023: le novità sullo stralcio delle cartelle e la rottamazione quater.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2022 la Legge di Bilancio per l'anno...

27 Gennaio 2023
Legge di Bilancio per il 2023: proroghe e novità per bonus e contributi già previsti.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2022 la Legge di Bilancio per l'anno...

27 Gennaio 2023
Legge di Bilancio per il 2023: nuovi bonus, contributi e misure di sostegno.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2022 la Legge di Bilancio per l'anno...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto