NULL
Principi Contabili
Scritto da:
1 Gennaio 1970

IFRS 4 Contratti Assicurativi – Informazioni Integrative

Scarica il pdf

Natura ed entità dei rischi derivanti dai contratti assicurativi

38. L’assicuratore deve presentare un’informativa che consenta agli utilizzatori del suo bilancio di valutare la natura e l’entità dei rischi derivanti dai contratti assicurativi.

39. Per uniformarsi alle disposizioni di cui al paragrafo 38, l’assicuratore deve indicare:

(a) gli obiettivi, le politiche e i processi nella gestione dei rischi connessi ai contrattiassicurativi e i metodi utilizzati per gestire tali rischi.

(b) [Eliminato].

(c) informazioni sul rischio assicurativo (prima e dopo la riduzione dello stesso tramite riassicurazione), incluse le informazioni relative a:

(i) la sensitività al rischio assicurativo (vedere paragrafo 39A);

(ii) le concentrazioni di rischio assicurativo, inclusa la descrizione del modo in cui la direzione aziendale determina le concentrazioni e la descrizione della caratteristica comune che identifica ogni concentrazione (per esempio, tipo di evento assicurato, area geografica o valuta);

(iii) i sinistri effettivi rispetto alle stime precedenti (ossia lo sviluppo dei sinistri). Le informazioni integrative sullo sviluppo dei sinistri devono partire dal periodo del primo sinistro significativo per il quale non sono stati definiti con certezza l’importo e la tempistica dei pagamenti, ma non è necessario che risalgano a un periodo superiore ai dieci anni. L’assicuratore non è tenuto a rendere note tali informazioni nel caso di sinistri per i quali, nell’arco di un anno, si definiscono in genere importo e tempistica dei risarcimenti.

(d) informazioni relative al rischio di credito, al rischio di liquidità e al rischio di mercato che sarebbero richieste dai paragrafi 31-42 dell’IFRS 7 se i contratti assicurativi rientrassero nell’ambito di applicazione dell’IFRS 7. Tuttavia:

(i) l’assicuratore non è tenuto a predisporre le analisi delle scadenze richieste dal paragrafo 39(a) e (b) dell’IFRS 7 se fornisce informazioni integrative in merito alla tempistica stimata dei flussi finanziari netti in uscita derivanti dalle passività assicurative rilevate. Tali informazioni possono assumere la forma di una analisi degli importi rilevati nel prospetto della situazione patrimoniale-finanziaria, suddivisi in base alla tempistica stimata.

(ii) se un assicuratore utilizza un metodo alternativo di gestione della sensitività alle condizioni di mercato, come per esempio, l’analisi del valore intrinseco, può utilizzare detta analisi di sensitività per adempiere alle disposizioni del paragrafo 40(a) dell’IFRS 7. In tal caso l’assicuratore fornisce anche le informazioni integrative richieste dal paragrafo 41 dell’IFRS 7;

(e) le informazioni relative all’esposizione al rischio di mercato derivante dai derivati impliciti contenuti in un contratto assicurativo sottostante se all’assicuratore non è richiesta e non adotta la valutazione al fair value (valore equo) dei derivati impliciti.

39A. Per uniformarsi alle disposizioni di cui al paragrafo 39(b)(i), l’assicuratore deve indicare o quanto richiesto in (a) o quanto richiesto in (b):

(a) un’analisi di sensitività che dimostri quale sarebbe stato l’impatto sull’utile (perdita) d’esercizio e sul patrimonio netto se si fossero verificati, alla data di chiusura dell’esercizio, i cambiamenti ragionevolmente possibili della variabile rilevante di rischio; i metodi e le ipotesi utilizzati nel predisporre l’analisi di sensitività, e qualsiasi cambiamento rispetto all’esercizio precedente nei metodi e nelle ipotesi utilizzati. Tuttavia, se l’assicuratore utilizza un metodo alternativo per gestire la sensitività alle condizioni di mercato, come per esempio, l’analisi del valore intrinseco, può soddisfare detti requisiti indicando l’analisi di sensitività alternativa e le informazioni integrative richieste dal paragrafo 41 dell’IFRS 7;

(b) informazioni qualitative sulla sensitività e informazioni sulle clausole contrattuali e le condizioni generali dei contratti assicurativi che hanno un effetto rilevante sull’importo, sulla tempistica e sul grado d’incertezza dei futuri flussi finanziari dell’assicuratore.

Torna all’Indice dello IFRS 4 Contratti Assicurativi

Torna all’Indice dei Principi contabili internazionali

Articoli correlati
14 Gennaio 2022
Legge di Bilancio per il 2022: misure in favore dei settori dello sport e del turismo.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2021 la Legge di Bilancio per il...

14 Gennaio 2022
Legge di Bilancio per il 2022: le misure nel settore agricolo.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2021 la Legge di Bilancio per il...

14 Gennaio 2022
Legge di Bilancio per il 2022: le novità per i pensionati all’estero e per i ricercatori che rientrano in Italia.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2021 la Legge di Bilancio per il...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto