Libri
1 Gennaio 1970

La Mifid

Scarica il pdf

Titolo: La Mifid

Autore: Ranieri Razzante

Editore: Sistemi Editoriali

Prezzo: Euro 18

La regolamentazione dei mercati finanziari costituisce evidentemente una problematica che richiede particolare attenzione, soprattutto alla luce dei frequenti recenti episodi di crac finanziario con conseguenze molto gravi per gli investitori, ed in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, nel quale l’esigenza di porre le condizioni per assicurare maggiore affidabilità e trasparenza risulta di primaria rilevanza.

La Direttiva Comunitaria detta MIFID – “Markets in Financial Istruments Directive” – entrata in vigore il 30 aprile 2004 ha rappresentato un provvedimento molto importante di modifica della disciplina e del funzionamento dei mercati finanziari europei. L’emanazione di tale direttiva ha determinato necessariamente una serie di rilevanti cambiamenti del quadro legislativo e regolamentare del nostro ordinamento giuridico in materia, in particolare per quanto riguarda il Testo Unico della Finanza del 1998. Tali numerose modifiche sono, appunto, l’oggetto principale dell’analisi sviluppata nel volume: “La MIFID. Com’è cambiato il TUF” realizzato a cura di Ranieri Razzante per la Sistemi Editoriali.

L’intervento della MIFID è stato esteso ai tre comparti della legislazione degli Emittenti, degli Intermediari e dei Mercati. La tendenza manifestata nell’intero testo normativo è ad una riorganizzazione dei mercati finanziari volta a stimolare lo sviluppo ultranazionale delle negoziazioni dei prodotti finanziari, sia pur sempre nel pieno rispetto dei principi di correttezza e integrità e di condizioni di elevata tutela per gli investitori.

L’opera è suddivisa in cinque capitoli nei quali sono trattate le seguenti tematiche:

1) Introduzione alla MIFID. Come cambia il TUF. In questo primo capitolo viene illustrata la normativa sulla base della quale è stata emanata la Direttiva ed il processo di recepimento delle disposizioni comunitarie in Italia. Vengono, quindi, esaminati gli ambiti di intervento della disciplina della MIFID: dalle nuove funzioni degli Organi di vigilanza ai principi posti a fondamento della regolamentazione degli intermediari finanziari operanti nel territorio comunitario, in particolare con riferimento alla correttezza e trasparenza, nonché agli obblighi di informativa, dall’attività di consulenza finanziaria alla tutela contrattuale degli investitori. Un paragrafo specifico è dedicato al principio della Best Execution. Vengono, quindi, prese in considerazione le novità introdotte dalla normativa comunitaria nel settore dei mercati finanziari, specialmente per quanto riguarda l’abolizione dell’obbligo di concentrazione delle contrattazioni finanziarie nei mercati ufficiali e le conseguenze nel nostro ordinamento, ad esempio in relazione al nuovo ruolo delle società di gestione ed ai sistemi di garanzia e vigilanza. Particolarmente rilevante è, inoltre, la parte dell’opera destinata all’analisi di una delle principali novità della MIFID ossia l’introduzione dell’obbligo per tutti gli intermediari di classificare ciascun cliente all’interno di una delle categorie individuate dalla normativa (Clienti al Dettaglio, Clienti Professionali, Controparte qualificata) al fine di assicurare agli investitori una adeguata protezione. Ancora, viene esaminata la problematica del conflitto d’interessi e quella della trasparenza contrattuale.

2) I servizi d’investimento e gli strumenti finanziari. In particolare vengono illustrate le regole della domanda e dell’offerta che si applicano alle operazioni di scambio relative a tali strumenti ed i requisiti che devono possedere coloro che forniscono servizi di investimento.

3) Il ruolo dell’intermediario nei confronti delle diverse controparti. Vengono prese in esame le nuove regole sull’adeguatezza della consulenza prestata dagli intermediari e sull’appropriatezza dell’operazione rispetto alla situazione del singolo cliente, qualora l’intermediario fornisca servizi diversi dalla consulenza e dalla gestione.

4) I nuovi mercati ufficiali. Le sedi di negoziazione individuate dalla MIFID: il mercato regolamentato, il sistema multilaterale di negoziazione, l’internalizzatore sistematico. Le relative regole di funzionamento. Le novità introdotte dal legislatore comunitario.

5) Le regole informative e contrattuali. Vengono, in questo capitolo, analizzate specificamente le nuove regole poste a tutela degli investitori, dagli obblighi di best execution agli obblighi di informativa, dalle regole in ambito contrattuale a quelle relative alla questione del conflitto di interessi.

L’opera è completata da bibliografie poste a conclusione di ciascun capitolo relative ai vari argomenti affrontati e da schemi e note che facilitano la comprensione del testo.

Il volume è costruito in maniera tale da permettere al lettore, che sia un operatore finanziario, un libero professionista o una qualunque persona interessata alla materia, di riuscire ad avere una ricostruzione chiara e completa della normativa attuale relativa alla regolamentazione dei mercati finanziari e delle operazioni che in essi vengono svolte, attraverso un continuo e necessario confronto con la situazione antecedente all’emanazione della direttiva MIFID, confronto che determina una piena consapevolezza della portata innovativa dell’intervento del legislatore comunitario esaminato.

 

Testo recensito dall’ Avv. Raffaella De Vico

 

Per l’acquisto o per prendere visione di un estratto del libro:

www.sistemieditoriali.it

www.sistemieditoriali.it/catalogo/vse_i30.htm

Articoli correlati
15 Ottobre 2021
Credito d’imposta per attività teatrali e spettacoli dal vivo: ecco le modalità di applicazione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate dell'11 ottobre 2021, sono...

15 Ottobre 2021
Agevolazioni per gli under 36 che acquistano la prima casa: tutti i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate.

L'Agenzia delle Entrate ha fornito una serie di chiarimenti in merito alle agevolazioni...

15 Ottobre 2021
Regime speciale per i lavoratori impatriati: no all’opzione per il prolungamento prima della conclusione del primo quinquennio.

Una nuova Risposta dell'Agenzia delle Entrate riguardante il regime speciale previsto...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto